Domani la 29ª edizione della gara, classica di fine inverno. Iscrizioni fino a mezz’ora prima del via: attesi millecinquecento podisti

La «Bisagoga» scalda i muscoli tre generazioni vanno di corsa

03/03/2001 in Manifestazioni
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

A Salò il mese di mar­zo si apre con il ral­ly del e con la «Bis­a­goga». La man­i­fes­tazione auto­mo­bilis­ti­ca è pro­mossa dal­la Auto Con­sult & Com­pe­ti­tion di Aso­la e patro­ci­na­ta dal­l’asses­so­ra­to allo Sport del comune, guida­to da Gabriele Cominot­ti. Giun­ta alla 15esima edi­zione e ded­i­ca­ta a Rober­to Puz­zo­lo, si svol­gerà intera­mente nel­la gior­na­ta di oggi. Dalle ore 8 alle 11 i con­cor­ren­ti (cir­ca 150 le vet­ture pre­viste) si sot­to­por­ran­no alle ver­i­fiche negli spazi anti­s­tan­ti il cen­tro com­mer­ciale Gs in local­ità Cunet­tone, mes­so gen­til­mente a dis­po­sizione dal diret­tore Luca Ver­pel­li. Alle 14 la pri­ma parten­za, da piaz­za Vit­to­ria, sul lun­go­la­go. L’ar­ri­vo è pre­vis­to nel­lo stes­so luo­go, alle ore 20. «Si trat­ta di un appun­ta­men­to impor­tante — spie­ga Cominot­ti -. L’an­no scor­so ha sus­ci­ta­to un notev­ole entu­si­as­mo, sia tra il pub­bli­co che fra i piloti, i quali han­no potu­to godere del­la strepi­tosa scenografia del gol­fo». Le pre­mi­azioni dei con­cor­ren­ti si svol­ger­an­no domani, nel­la sala con­sil­iare del munici­pio, a par­tire dalle ore 9.30. E sem­pre domani spun­terà la «Bis­a­goga», la podis­ti­ca non com­pet­i­ti­va di dieci chilometri (per gli adul­ti) o di quat­tro (per i ragazzi)., orga­niz­za­ta dal Grup­po , col patrocinio del comune e del­la Comu­nità mon­tana . Una clas­si­ca che, come per la -San­re­mo di ciclis­mo, seg­na il pas­sag­gio dal­l’in­ver­no alla pri­mav­era e, in un cer­to sen­so, lo scor­rere delle sta­gioni. Arriva­ta alla 29esima edi­zione, la «Bis­a­goga» — che in dialet­to vuol dire «andare a zig zag» — è la cam­mi­na­ta più anziana del lago, inven­ta­ta ai tem­pi del­la crisi del petro­lio, quan­do la domeni­ca non si pote­va uti­liz­zare l’au­to­mo­bile. Nel 2000 gli iscrit­ti furono 1574, ma il record risale al ’97 quan­do venne super­a­ta quo­ta duemi­la. Parten­za alle ore 9 da fon­do Fos­sa, all’inizio del lun­go­la­go. I parte­ci­pan­ti pun­ter­an­no ver­so il sug­ges­ti­vo san­tu­ario del­la Madon­na del Rio, dove sarà allesti­to un ric­co pos­to di ris­toro, a cura del­la Con­ca d’Oro. Al tra­guar­do, le fra­granti brioches del­l’Ar­ti­gian­pane. Ci saran­no bam­bi­ni, ragazzi, mamme, papà, non­ni. E’ bel­lo vedere gen­i­tori, pre­sen­ti (da pic­coli) alle prim­is­sime edi­zioni, pren­dere ora il via coi loro figli. Al ter­mine tut­ti ricev­er­an­no un esclu­si­vo tagli­acarte in pelle. Gra­zie alla gen­erosa col­lab­o­razione di enti e aziende, ci sarà pure una ric­ca pre­mi­azione per grup­pi, sud­di­visi tra iscrit­ti all’hin­ter­land garde­sani, locali e scuole. Tra le coppe, ricor­diamo quelle ded­i­cate alla memo­ria di alcu­ni alpi­ni scom­par­si (Gian­dol­fo Carz­eri, Fran­co De Rossi, Gia­co­mo Pic­cinel­li), che han­no ded­i­ca­to molte delle loro energie a inizia­tive di sol­i­da­ri­età, e mer­i­tano un gius­to ricor­do. Le iscrizioni si ricevono fino a mez­z’o­ra dal­la parten­za. Per infor­mazioni, tele­fonare a Dino Comi­ni, negozio di calza­ture in via S. Car­lo (0365–20517 oppure 22395), Mari­no Zan­ca, servizio Evin­rude, in via Muro (43476), o dal­l’enol­o­go Giuseppe Piot­ti, in via Garibal­di (40080).

Parole chiave: -