Oggi è all’International Rally Cup, il 21 aprile alla Caprino-Spiazzi. A guidare l’auto della scuderia veronese è Giuseppe Bertolini

La Car Racing si presenta

02/04/2006 in Attualità
Di Luca Delpozzo

La Car Rac­ing non mol­la mai. L’incidente avvenu­to durante l’ultimo Ral­ly degli Olivi orga­niz­za­to tra il 18 e il 19 mar­zo non fre­na di cer­to la scud­e­ria capri­nese. Il grup­po sta già preparan­do la prossi­ma Capri­no-Spi­azzi: domeni­ca scor­sa ha brinda­to al pro­prio equipag­gio e oggi sarà a Frosi­none per parte­ci­pare all’International Ral­ly Cup (Irc) 2006. Il team e la vet­tura sono sta­ti pre­sen­tati uffi­cial­mente al Park hotel Vil­la Cariola.«Da anni orga­nizzi­amo molte gare auto­mo­bilis­tiche, la prossi­ma è la Capri­no- Spi­azzi, in cal­en­dario dal 21 al 23 aprile: siamo da tem­po pre­sen­ti con i nos­tri equipag­gi ai più impor­tan­ti cam­pi­onati ital­iani e inter­nazion­ali», ricor­da Dario Loren­zi­ni, pres­i­dente del comi­ta­to orga­niz­za­tore Car Rac­ing. «All’Irc, uno dei più rino­mati e com­bat­tuti cam­pi­onati di ral­ly che si svol­go­no in Italia sarà Giuseppe Bertoli­ni a portare in gara la Renault Clio Light super N, da noi mes­sa a sua dis­po­sizione». L’esperto e veloce pilota trenti­no sarà affi­an­ca­to, a turno, dai verone­si Mas­si­mo Nal­li e da Pao­lo Pisani, che è anche vicepres­i­dente del comi­ta­to organizzatore.La serie, che si dis­pu­ta su 7 gare a valid­ità inter­nazionale, inizia oggi con il Ral­ly Lire­nas, in provin­cia di Frosi­none. Pros­egue il 30 aprile a Par­ma con il Ral­ly del Taro, il 3 giug­no a Bologna con il Ral­ly alto Appen­ni­no Bolog­nese, il 7 luglio ad Arez­zo con il Ral­ly del Casenti­no, il 2 set­tem­bre a Locarno, in Svizzera, con il Ral­ly del Tici­no, il 30 set­tem­bre a Cuneo con il Ral­ly Valle Varai­ta e si con­clude il 29 otto­bre a Gros­se­to con il Ral­ly tro­feo Marem­ma. L’auto che Bertoli­ni guiderà è baci­a­ta dal­la for­tu­na. È la stes­sa che l’anno scor­so ha parte­ci­pa­to al «1000 Laghi», pro­va fin­lan­dese del cam­pi­ona­to mon­di­ale ral­ly, e che il veronese Luca Hoel­bling ha por­ta­to al sec­on­do pos­to di classe.«In gara la vet­tura sarà segui­ta dal prepara­tore Clau­dio Zam­bel­li, affi­an­ca­to a rotazione da Fabio Pachera, Diego Coltri, Simone Lonar­doni e Luca Got­tar­di, gli instan­ca­bili e capaci tec­ni­ci che da anni si occu­pano dell’assistenza in gara delle vet­ture a dis­po­sizione del­la Car Rac­ing», fa notare Lorenzini.Beppe Bertoli­ni ha una buona conoscen­za delle gare. «Ha dis­pu­ta­to il cam­pi­ona­to Irc nei due anni scor­si a bor­do di una potente Mit­subishi Lancer a quat­tro ruote motri­ci», con­tin­ua Loren­zi­ni, «otte­nen­do un ter­zo e un quar­to piaz­za­men­to finale in grup­po N. Il team e la vet­tura inoltre han­no già dimostra­to di essere ad un altissi­mo liv­el­lo di preparazione e pro­fes­sion­al­ità, del resto noi pun­ti­amo ad aggiun­gere un altro risul­ta­to di pres­ti­gio nel­la nos­tra già ric­chissi­ma bacheca». E Loren­zi­ni aggiunge: «Per ora l’unica pre­oc­cu­pazione di Bertoli­ni sem­bra essere quel­la di riabit­u­ar­si velo­ce­mente allo stile di gui­da richiesto da una vet­tura aspi­ra­ta tut­to avan­ti a due ruote motri­ci, diver­so da quel­lo richiesto dalle Sub­aru e dalle Mit­subishi tur­bo a quat­tro ruote motri­ci usate negli ulti­mi dieci anni. Ha comunque dal­la sua parte l’enorme espe­rien­za mat­u­ra­ta in oltre vent’anni di corse, per cui siamo cer­ti che l’adattamento con la Renault Clio Light richiederà pochissi­mo tem­po. Rius­cirà cer­ta­mente a sfruttare a pieno il grande poten­ziale del­la vet­tura già dalle prime prove spe­ciali del­la pri­ma gara».Barbara Bertasi