La quarta edizione rinnova i percorsi: linea di partenza tra Bogliaco e Castelletto e boa ad Assenza. La regata più prestigiosa del Garda posticipata a metà settembre

La Centomiglia allunga l’estate

22/07/2001 in Sport
Di Luca Delpozzo
Luca Belligoli

Pre­sen­tazione in grande stile per la 51° edi­zione del­la , la rega­ta vel­i­ca più pres­ti­giosa d’Europa che si corre in acque non marine e ogni anno chia­ma a rac­col­ta migli­a­ia di velisti da tut­to il mon­do. La ver­nice del­la Cen­to è sta­ta ospi­ta­ta nel Grand Hotel Vil­la Fel­trinel­li, splen­di­da dimo­ra in stile lib­er­ty. Ha esor­di­to il sin­da­co di Gargnano, Mar­cel­lo Fes­ta: «Quest’anno la rega­ta, che sarà pre­ce­du­ta da una set­ti­mana di com­pe­tizioni veliche, è sta­ta pos­tic­i­pa­ta al 15 set­tem­bre. Ciò per­me­t­terà di allun­gare la sta­gione tur­is­ti­ca su tut­to il lago». «La Cen­tomiglia dà vis­i­bil­ità a liv­el­lo inter­nazionale a tut­to il Gar­da», ha ril­e­va­to il pres­i­dente del­la Giuseppe Mon­gel­lo, «la vela è lo sport più impor­tante per il Bena­co. Per questo la Comu­nità del Gar­da ha pro­mosso un’altra impor­tante inizia­ti­va lega­ta a ques­ta dis­ci­plina sporti­va: la terza edi­zione del­la Lot­te­ria nazionale del Gar­da, che è sta­ta abbina­ta ai giochi veli­ci in pro­gram­ma il 24 e 25 agos­to, dunque tre set­ti­mane pri­ma del­la Cen­tomiglia tradizionale». Il pres­i­dente del , Luciano Gal­loni, ha illus­tra­to le novità tec­niche del­la 51° Cen­tomiglia: «Dopo tre edi­zioni la Cen­tomiglia rin­no­va il per­cor­so. La pri­ma parte del­la rega­ta si svilup­pa nell’Alto Gar­da. Res­ta invari­a­ta solo la lin­ea di parten­za, tra Bogli­a­co e Castel­let­to. Tut­ta la flot­ta tor­na a tran­sitare in acque tren­tine con il pas­sag­gio di Tor­bole. Sul­la spon­da veronese è pre­vista la boa di Assen­za di Bren­zone. Nel­la parte sud del Bena­co, invece, sono pre­visti due per­cor­si dif­feren­ziati. Le barche dei grup­pi 1 e 2 , quelle di mag­gior staz­za, si dovran­no spin­gere fino alla boa di Desen­zano per poi risalire al tra­guar­do di Bogli­a­co. Per gli scafi più pic­coli il per­cor­so è sta­to ridot­to. Le barche del grup­po 3 vir­eran­no all’altezza del­la . In questo modo anche gli equipag­gi che dispon­gono di minor super­fi­cie vel­i­ca, cioè di “motori” meno poten­ti, potran­no aspi­rare alla vit­to­ria finale. Abbi­amo cal­co­la­to che con ques­ta riduzione di per­cor­so le barche più pic­cole potran­no guadagnare cir­ca due ore e mez­zo nei con­fron­ti delle imbar­cazioni dei grup­pi 1 e 2. Con­ti­amo di super­are il record di iscrizioni, che sino­ra si è attes­ta­to intorno ai 500 equipag­gi». Tra le novità annun­ci­ate da Gal­loni ci sono l’abbinamento del­la Cen­tomiglia alla gara auto­mo­bilis­ti­ca MilleMiglia, una com­pe­tizione ris­er­va­ta alle barche d’epoca che sarà orga­niz­za­ta nell’ambito delle man­i­fes­tazioni col­lat­er­ali alla Cen­tomiglia. Intan­to si stan­no ulti­man­do i prepar­a­tivi dei Cen­tomiglia Games, le regate abbinate alla Lot­te­ria nazionale del Gar­da, e degli altri even­ti che pre­ced­er­an­no la Cen­tomiglia tradizionale: «Le gare del­la Lot­te­ria si dis­put­er­an­no il 24 e il 25 agos­to», ha con­tin­u­a­to Gal­loni, «Dal 9 al 16 set­tem­bre invece è in cal­en­dario la set­ti­mana inter­nazionale del­la vela che prevede, il 9 set­tem­bre, il 35° gran pre­mio veli­co del­la Mari­na Mil­itare e il cam­pi­ona­to europeo Asso 99».