La più importante regata velica europea compie 50 anni e conferma il percorso delle ultime edizioni. Una settimana di manifestazioni

La Centomiglia non cambia rotta

Di Luca Delpozzo
Luca Belligoli

La doppia la boa di mez­zo sec­o­lo con un ric­co pro­gram­ma di man­i­fes­tazioni col­lat­er­ali ma ripro­pone il per­cor­so delle ultime tre edi­zioni. Questo in sin­te­si è emer­so nel­la pre­sen­tazione del­la più impor­tante rega­ta euro­pea, che si corre in acque interne, che si è svol­ta nel Grand Hotel Terme di Sirmione. La par­tirà alle 8,30 di saba­to 2 set­tem­bre, da Bogli­a­co. Il per­cor­so prevede, subito dopo la parten­za, una boa di dis­im­peg­no al largo di Castel­let­to di Bren­zone e a seguire i pas­sag­gi di Sirmione, Desen­zano, Gargnano, Limone, Mal­ce­sine e Assen­za di Bren­zone. Il tra­guar­do come sem­pre è fis­sato di fronte al por­to del­la mari­na Bogli­a­co 2000. Per quan­to riguar­da la spon­da veronese i pas­sag­gi sono due e… mez­zo. Oltre a Mal­ce­sine ed Assen­za di Bren­zone c’è infat­ti da con­sid­er­are anche la boa dis­im­peg­no, che sarà affronta­ta da tut­ta la flot­ta all’altezza di Castel­let­to. Le qua­si trenta clas­si in gara saran­no sud­di­vise in tre grup­pi a sec­on­da del­la staz­za delle imbar­cazioni. Ogni grup­po seguirà un per­cor­so dif­feren­zi­a­to. Le barche più gran­di (Grup­po 1) (Tro­feo con­te Bet­toni) sono obb­li­gate a doppi­are tutte le boe. Quelle medie (Grup­po 2) (Tro­feo ) e pic­cole (Grup­po 3) (Tro­feo Comune di Gargnano) non tran­sit­er­an­no da Desen­zano. Per il Grup­po 2 il pas­sag­gio più a nord è Mal­ce­sine men­tre il Grup­po 3 vir­erà ad Assen­za di Bren­zone, dove per altro passer­an­no tutte le imbar­cazioni iscritte alla rega­ta (oltre 300 in rap­p­re­sen­tan­za di 16 Nazioni). In ques­ta local­ità lo Yacht club Acquafres­ca in col­lab­o­razione con il Comune alle­stirà delle tri­bune dove sarà pos­si­bile seguire la rega­ta e avere aggior­na­men­ti in diret­ta via radio. «Da un paio d’anni a ques­ta parte c’è sta­to un ritorno alle orig­i­ni per ques­ta rega­ta — ha det­to il pres­i­dente del Andrea Dami­ani — nel sen­so che il rego­la­men­to è sta­to ritoc­ca­to per per­me­t­tere la parte­ci­pazione a ques­ta rega­ta a tut­ti i tipi di imbar­cazione sen­za vin­coli o lim­i­tazioni. L’immagine del­la Cen­tomiglia deve essere quel­la del­la lib­era inter­pre­tazione del­la vela». La «Cen­to» del 2000 è abbina­ta a «Velaven­to», il cir­cuito europeo del­la classe Lib­era, le spet­ta­co­lari barche con ter­razze alari o tubo­lari che con­tano 12 uomi­ni d’equipaggio, e si accinge a sug­gel­lare un con la Bar­colana, la più affol­la­ta rega­ta del mon­do (con oltre 1.500 barche iscritte) che si corre in otto­bre a Tri­este. «Cesare Pasot­ti, l’organizzatore di Velaven­to, ha avu­to il grande mer­i­to di rilan­cia­re con ques­ta man­i­fes­tazione inter­nazionale i classe Lib­era — ha con­tin­u­a­to Dami­ani — barche che sono nate sul Gar­da pro­prio in fun­zione del­la Cen­tomiglia. I Lib­era pren­der­an­no parte anche alla Bar­colana e le barche che nav­igano nel Gol­fo di Tri­este prob­a­bil­mente ver­ran­no a gareg­gia­re sul Gar­da. La Cen­tomiglia, dopo la fles­sione che si è reg­is­tra­ta nei pri­mi anni Novan­ta, sta costan­te­mente incre­men­tan­do il numero degli scafi iscrit­ti. C’è da con­sid­er­are però che alla “Cen­to” qua­si nes­suno parte­ci­pa per fare una gita con gli ami­ci come avviene invece alla Bar­colana; qui il liv­el­lo tec­ni­co degli equipag­gi è molto alto e inoltre molti cantieri uti­liz­zano la “vet­ri­na” del­la Cen­tomiglia per met­tere in mostra i loro ulti­mi gioiel­li». Il ric­co cal­en­dario delle man­i­fes­tazioni legate al 50° anniver­sario del­la Cen­tomiglia pren­derà il via ven­erdì 25 agos­to con l’inaugurazione del­la Mostra ded­i­ca­ta alla Cen­tomiglia e la pre­sen­tazione del vol­ume «Cen­tomiglia, 50 anni di vela». Domeni­ca 27 agos­to si cor­rerà il 34° tro­feo Ric­car­do Gor­la. Si pros­eguirà quin­di con il Cam­pi­ona­to d’Europa del monotipo Asso 99 (28/31 agos­to) e le regate del­la Set­ti­mana Inter­nazionale Cen­to Week: Tro­feo Furio Castel­lani (30 agos­to) e Tro­feo Steno Marchi (31 agos­to). Ogni sera dal 25 agos­to al 3 set­tem­bre sarà ani­ma­ta da spet­ta­coli musi­cali ed even­ti tra questi l’incontro con l’equipaggio di Luna Rossa (30 agos­to) e l’iniziativa «Una bar­ca di lib­ri» orga­niz­za­ta in col­lab­o­razione con «Mur­sia Edi­tore» e le prin­ci­pali librerie dell’area garde­sana. Luca Bel­ligoli