La Centrale Termoelettrica sorge sulla riva destra del fiume Mincio, pochi chilometri a Sud del Lago di Gara, a Ponti sul Mincio (provincia di Mantova), all’interno del Parco Naturale.

La centrale termoelettrica del Mincio

20/05/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo

La Cen­trale è sta­ta real­iz­za­ta nel­la pri­ma metà degli anni ’60 e inau­gu­ra­ta nel 1966, per inizia­ti­va con­giun­ta delle ammin­is­trazioni comu­nali di Bres­cia e di Verona, attra­ver­so le pro­prie aziende Asm e Agsm (all’epoca munic­i­pal­iz­zate ed oggi trasfor­mate in SpA).Successivamente anche le munic­i­pal­iz­zate delle cit­tà di Rovere­to (oggi Trenti­no Servizi) e di Vicen­za han­no acquisi­to quote del­la Centrale.L’impianto, nel­la sua attuale con­fig­u­razione, è sta­to real­iz­za­to in tre fasi:il pri­mo grup­po di pro­duzione, di poten­za pari a 80 megawatt, è entra­to in servizio nel 1966;il sec­on­do grup­po, di poten­za pari a 160 megawatt, è entra­to in servizio nel 1983;la con­ver­sione del sec­on­do grup­po in “ciclo com­bi­na­to” medi­ante l’installazione di un tur­bo­gas da 250 megawatt è sta­ta com­ple­ta­ta nel 2004.