Domenica la 32esima edizione della marcia Partenza al mattino: dal lungolago a Campoverde e ritorno

La classica «Bisagoga» ritorna a passo di corsa

17/09/2004 in Manifestazioni
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
se.za.

Domeni­ca mat­ti­na, a Salò, si svol­gerà la tradizionale «Bis­a­goga». Orga­niz­za­ta dagli , gode del patrocinio del­la Comu­nità mon­tana par­co e del comune. La cam­mi­na­ta, asso­lu­ta­mente non com­pet­i­ti­va, giun­ta alla 32esima edi­zione, è la più vec­chia del lago di Gar­da. Venne cre­a­ta da un grup­po di appas­sion­ati il 16 feb­braio ’73, l’an­no in cui, per la crisi petro­lif­era, alla domeni­ca le auto­mo­bili dove­vano rimanere nei garage, e la gente era costret­ta ad andare a pie­di. La novità è rap­p­re­sen­ta­ta dal fat­to che, per la pri­ma vol­ta, si dis­pu­ta in set­tem­bre. Sem­pre orga­niz­za­ta in feb­braio-mar­zo, apri­va la sta­gione delle gran­di passeg­giate, un po’ come la -San­re­mo di ciclis­mo. Adesso, invece, le chi­ude. Di con­seguen­za assomiglia al Giro di Lom­bar­dia, la clas­si­ca delle foglie morte. Il ritro­vo è pre­vis­to per le ore 8.30, all’inizio del lun­go­la­go, zona pizze­ria Tip Tap, e la parten­za per le 9. Dis­tan­za: otto chilometri. Un’oc­ca­sione per sco­prire scor­ci carat­ter­is­ti­ci e gustare angoli sconosciu­ti. Il per­cor­so si sno­da fino a piaz­za Duo­mo, quin­di la lun­ga leg­gera asce­sa ver­so la frazione di Cam­pov­erde, con i suoi vicoli, il pas­sag­gio sui prati del­la «Casa di Beta­nia», che si occu­pa del recu­pero di ragazzi in dif­fi­coltà, poi la disce­sa al Muro, il Gasa, le Antiche Rive (il trat­to sul­la spi­ag­gia inau­gu­ra­to recen­te­mente), il ponte davan­ti alla Can­ot­tieri, il piaz­za­le Serenis­si­ma e l’ar­ri­vo. Gli Alpi­ni han­no dis­eg­na­to un itin­er­ario assai panoram­i­co, e adat­to a tut­ti. I fratel­li Baz­zani del­la «Con­ca d’oro» alle­sti­ran­no un ric­co pos­to di ris­toro alle Antiche Rive. Anche al tra­guar­do ci saran­no pani­ni, bib­ite e quan­t’al­tro. Non mancher­an­no le brioche di Arti­gian­pane, calde, appe­na sfor­nate. Soli­ta­mente alla «Bis­a­goga», che in dialet­to salo­di­ano sig­nifi­ca «andare a zig zag», parte­ci­pano più di un migli­aio di per­sone: non­ni, gen­i­tori, ragazzi, pic­col­i­ni e anche ani­mali. Par­ti­co­lar­mente sig­ni­fica­ti­vo vedere al via gen­i­tori (pre­sen­ti da bam­bi­ni alle prime edi­zioni) che ora accom­pa­g­nano i loro figli. «E’ un po’ il ciclo del­la vita», com­men­ta Dino Comi­ni, lo speak­er che, col suo micro­fono, domeni­ca mat­ti­na risveg­lierà l’in­tero cen­tro stori­co. Le iscrizioni si ricevono da Mari­no Zan­ca, in via Muro, tele­fono 0365 43476, o da Giuseppe Piot­ti, in via Garibal­di, tele­fono 0365 40080. I ritar­datari pos­sono met­ter­si in rego­la domeni­ca pri­ma del via. La quo­ta, di due euro, dà dirit­to a rice­vere in pre­mio una con­fezione da 125 gram­mi di caf­fè La Torre. Numerosi i pre­mi, in par­ti­co­lare per i grup­pi. Molti gli arti­coli utili per la casa. Ulte­ri­ori notizie con­sul­tan­do il sito Inter­net www.gruppoalpinisalo.it.

Parole chiave: -