Quasi pronta la palestra delle scuole medie e a giorni parte il restauro dell’aula magna

La conclusione dei lavori è prevista per l’inizio del prossimo anno sc

03/07/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
(s.b.)

Da anni l’aula magna delle scuole medie di Laz­ize, in local­ità La Pez­za, ave­va bisog­no di un inter­ven­to di riqual­i­fi­cazione e di restau­ro. In con­comi­tan­za con l’esecuzione del­la real­iz­zazione del­la attigua e con­fi­nante nuo­va palestra, tra breve oper­a­ti­va ed agi­bile, l’amministrazione comu­nale ha deciso di oper­are un riordi­no e una totale riqual­i­fi­cazione dell’aula magna. La spe­sa pre­vista pre­ven­ti­va­ta dall’ufficio tec­ni­co comuale è di com­p­lessivi 170 mila euro che sono sta­ti mes­si a dis­poszione per la gara di appal­to per le pre­dette opere. Nel­lo speci­fi­co il prog­et­to esec­u­ti­vo prevede una spe­sa per 46.371 euro per opere murarie, 41.092 per opere di cor­rezione acus­ti­ca, 32.229 per gli impianti di riscal­da­men­to, raf­freda­men­to e san­i­tari, 12.500 euro per impianti elet­tri­ci, 37.818 per vari­anti e spese tec­niche, nonchè Iva e altre imposte a fronte dei lavori pro­gram­mati. I lavori inizier­an­no fra alcu­ni giorni e deb­bono essere ult­mati per la fine del mese di set­tem­bre onde con­sen­tire l’utilizzo del­la nuo­va strut­tura all’inizio delle lezioni per il nuo­vo anno sco­las­ti­co. «Sono lavori che abbi­amo pre­ven­ti­va­to da tem­po e che pos­sono par­tire solo adesso dopo l’ultimazione del­la attigua nuo­va palestra», spie­ga l’assessore al pat­ri­mo­nio Fabio Mari­noni «che sono molto atte­si dal cor­po inseg­nante e dagli stu­den­ti. Una strut­tura così impor­tante per le attiv­ità sociali e di grup­po è deter­mi­nante per l’attività sco­las­ti­ca e ludi­co-teatrale. Siamo quin­di con­vin­ti che ques­ta nuo­va opera vada a com­pletare i servizi com­ple­men­tari del plesso sco­las­ti­co del capolu­o­go. Se pen­si­amo che Colà è già con il cantiere fun­zio­nante, con queste ultime lavo­razioni abbi­amo tut­ti gli edi­fi­ci sco­las­ti­ci nel­la nor­ma e com­pleti per ogni attività».