La Croce della gioventù domani torna a Castiglione

Di Luca Delpozzo
e.b.

Domani (Lunedì 19) ritor­na la croce delle Gior­nate mon­di­ali del­la Gioven­tù. Era par­ti­ta pro­prio dal­la cit­tà di San Lui­gi Gon­za­ga, patrono uni­ver­sale dei gio­vani, il 14 luglio scor­so, alla vol­ta di Roma, dove, nel mese di agos­to, si è svol­ta la Gior­na­ta con il San­to Padre, a Tor Ver­ga­ta. Allo­ra fu un lun­go pel­le­gri­nag­gio a pie­di, dal­la ter­ra man­to­vana fino al cospet­to del Papa. Ora la croce lignea fa ritorno nel­la cit­tad­i­na aloisiana, e sarà accol­ta deg­na­mente dal­la comu­nità a par­tire dal­l’ar­ri­vo nel­la chiesa dei San­ti Nazario e Cel­so questo pomerig­gio. Domani alle 9.30, sem­pre in Duo­mo, ci sarà una mes­sa, men­tre nel pomerig­gio i ragazzi delle scuole medie porter­an­no la croce in San Lui­gi. Alle 18 mes­sa in basil­i­ca, e alle 19 cer­i­mo­nia di accoglien­za nel­la chiesa ded­i­ca­ta al San­to, segui­ta, alle 20, da una fiac­co­la­ta che si snoderà dal san­tu­ario ver­so il Castel­lo. All’o­ra­to­rio ci sarà una fes­ta aper­ta a tut­ti alla pre­sen­za del vesco­vo, mon­sign­or Egidio Caporel­lo. Il giorno suc­ces­si­vo, mart­edì 20, dopo gli ulti­mi momen­ti di preghiera, la croce lignea ripar­tirà per il pel­le­gri­nag­gio provin­ciale, fino all’ap­pro­do a Man­to­va il 1 aprile.