Il deterioramento delle risorse idriche superficiali – cause la crescente antropizzazione e i cambiamenti climatici – è oggi uno dei problemi ecologici più gravi che riguardano i laghi, corpi idrici superficiali estremamente fragili.

La definizione della qualità delle acque del lago di Garda

06/10/2011 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Si apre ven­erdì 7 otto­bre il ciclo di quat­tro con­feren­ze nel­l’àm­bito del pro­gram­ma di pro­poste col­lat­er­ali del­la mostra didat­ti­ca «Gramo­daya»,  che a Villi­no Campi – il Cen­tro di val­oriz­zazione sci­en­tifi­ca del Gar­da, di APPA, l’A­gen­zia provin­ciale di pro­tezione del­l’am­bi­ente – por­ta in antepri­ma nazionale l’omon­i­ma espo­sizione con cui in India il Nat­ur­al Resource Devel­op­ment Project (NARDEP) svolge una fun­zione conc­re­ta­mente didat­ti­ca pro­prio in tema di sosteni­bil­ità ambi­en­tale. A par­tire dalle ore 20.30  la dott.ssa Chiara Defrancesco, diri­gente del Set­tore infor­mazione e mon­i­tor­ag­gi di APPA, e Gio­van­na Pel­le­gri­ni , fun­zionario biol­o­go di APPA, par­lano di un tema par­ti­co­lar­mente vici­no al ter­ri­to­rio garde­sano: «La definizione del­la qual­ità delle acque del ».  Il dete­ri­o­ra­men­to delle risorse idriche super­fi­ciali – cause la cres­cente antropiz­zazione e i cam­bi­a­men­ti cli­mati­ci – è oggi uno dei prob­le­mi eco­logi­ci più gravi che riguardano i laghi, cor­pi idri­ci super­fi­ciali estrema­mente frag­ili. Se si con­sid­era poi che il lago di Gar­da rap­p­re­sen­ta cir­ca il 30 per cen­to delle acque ital­iane con­tenute in baci­ni, è evi­dente l’importanza da un lato di ques­ta enorme ris­er­va d’acqua pre­sente al con­fine tra Trenti­no, Lom­bar­dia e Vene­to, dal­l’al­tro del­l’at­tiv­ità di mon­i­tor­ag­gio e con­trol­lo in capo all’A­gen­zia provin­ciale di pro­tezione del­l’am­bi­ente (per la parte di com­pe­ten­za ammin­is­tra­ti­va).    Un aspet­to cen­trale per la tutela del lago e del suo eco­sis­tema è la definizione del­la qual­ità delle acque, tema affronta­to dal­la con­feren­za a Villi­no Campi; nel cor­so del­la quale saran­no illus­trate sia l’evoluzione del lago nell’ultimo ven­ten­nio, sia il sig­ni­fi­ca­to delle anal­isi con­dotte per mon­i­torare la porzione di lago del­la provin­cia di Tren­to, in gra­do di definire la qual­ità dell’ecosistema lacus­tre. Tali infor­mazioni sono indis­pens­abili per effet­tuare scelte rel­a­tive alla piani­fi­cazione di qual­si­asi inter­ven­to che vada ad inter­es­sare il baci­no lacus­tre.       «Gramo­daya»: le con­feren­ze Inizio alle ore 20.30; Villi­no Campi; ingres­so libero   ven­erdì 7 otto­bre 2011 «La definizione del­la qual­ità delle acque del lago di Gar­da» con­feren­za a cura del­la dott.ssa Chiara Defrancesco, diri­gente del Set­tore infor­mazione e mon­i­tor­ag­gi di APPA, e di Gio­van­na Pel­le­gri­ni, fun­zionario biol­o­go di APPA — Agen­zia provin­ciale per la pro­tezione dell’ambiente di Tren­to   ven­erdì 14 otto­bre 2011 «La casa sosteni­bile» con­feren­za a cura dell’arch. Gia­co­mo Car­li­no, diri­gente del Servizio piani­fi­cazione ener­get­i­ca ed incen­tivi — Agen­zia per l’energia di Tren­to   ven­erdì 21 otto­bre 2011  «Agri­coltura sosteni­bile e rap­por­to prodot­to – ter­ri­to­rio» con­feren­za a cura del dott. Fed­eri­co Bigaran, diret­tore dell’Ufficio pro­duzioni bio­logiche del Servizio vig­i­lan­za e pro­mozione — Provin­cia autono­ma di Tren­to   ven­erdì 28 otto­bre 2011 «Acquisti ver­di: un pas­so impor­tante ver­so la sosteni­bil­ità» con­feren­za a cura del dott. Mar­co Niro, Set­tore infor­mazione e mon­i­tor­ag­gi — Agen­zia provin­ciale per la pro­tezione dell’ambiente di Tren­to

Parole chiave: