La grande manifestazione rivana chiamata a fare da «testimonial» in Germania

La Fiaba conquista Berlino e la Volkswagen

04/12/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Una man­i­fes­tazione doc, di pres­ti­gio, come il di Viareg­gio oppure (e sono solo i pri­mi due esem­pi che ven­gono in mente) la Par­ti­ta a Scac­chi con per­son­ag­gi viven­ti di Maros­ti­ca: anche la di Riva può ormai essere con­sid­er­a­ta un «mar­chio», che non solo gli orga­niz­za­tori han­no inter­esse a «offrire» alla gente (con inevitabili ritorni tur­is­ti­ci per la cit­tà: ed è quel­lo che fan­no tut­ti gli even­ti del mon­do), ma che addirit­tura viene «doman­da­ta» da un altro mar­chio di prestigio.E questo mar­chio altro non è che la Volk­swa­gen, inter­es­sa­ta ad un abbina­men­to con Riva, lega­to alla pro­mozione e allo spet­ta­co­lo. Pro­prio così: la Notte di Fia­ba è diven­ta­ta da «export» e le sue car­tapeste, i suoi fig­u­ran­ti (quest’an­no in fase di alles­ti­men­to sul tema Pinoc­chio»), i suoi fil­mati degli spet­ta­co­lari fuochi d’ar­ti­fi­cio, il prossi­mo anno cos­ti­tuiran­no una «gior­na­ta a tema» all’Aut­o­fo­rum di Berli­no, un palaz­zone delle espo­sizioni e delle pro­mozioni che il colos­so del­l’au­to­mo­bile ha aper­to nel pieno cen­tro del­la metropoli tedesca.L’appuntamento è per il prossi­mo aprile, ma già oggi che la Notte di Fia­ba berli­nese è sta­ta pro­gram­ma­ta in qua­si tut­ti i suoi det­tagli, pres­i­dente e volon­tari del­la man­i­fes­tazione rivana non stan­no nel­la pelle dal­la sod­dis­fazione. Soprat­tut­to per­chè l’avven­i­men­to avrà riper­cus­sioni tur­is­tiche.. subito acchi­ap­pate al volo dall’Apt.«La trasfer­ta berli­nese è nata qua­si per caso» — ci spie­ga il pres­i­dente del­la Notte di Fia­ba Enzo Bas­set­ti, che abbi­amo rag­giun­to al tele­fono durante la sua vacan­za in Fran­cia — «E’ sta­to l’En­it a far da tramite e a spie­gar­ci che la Vol­swa­gen ci vol­e­va come ospi­ti. Così la scor­sa set­ti­mana io e il pres­i­dente del­l’Apt Meneghel­li siamo andati a Berli­no e il con­nu­bio è sta­to for­mal­iz­za­to. Al di là del­la sod­dis­fazione di portare il «prodot­to Fia­ba» e Pinoc­chio in una strut­tura vis­i­ta­ta da migli­a­ia di tedeschi «su richi­es­ta», c’è anche un aspet­to inter­es­san­tis­si­mo sot­to il pro­fi­lo tur­is­ti­co. Berli­no è nel nord del­la Ger­ma­nia, dis­tante dal la, e l’Apt del Gar­da ha un notev­ole inter­esse a lan­cia­re la vacan­za rivana in un seg­men­to di mer­ca­to dove chi viag­gia non lo fa per pochi giorni, ma per pac­chet­ti di almeno una settimana».

Parole chiave: