I fasti della Vela d'Oro come obiettivo: la piazza freme

La Fiaba e Riva tornano in Rai

21/08/2001 in Spettacoli
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Un enorme pal­co che taglia a metà la piaz­za; altissime transenne già tra­boc­can­ti di fari var­i­opin­ti; pedane ormai pronte ad invadere altri pun­ti strate­gi­ci sul fronte lago; un pan­nel­lo gigante dove la scrit­ta «Riva del Gar­da» è esat­ta­mente uguale a quel­la che una deci­na d’an­ni fa accom­pa­g­na­va le ormai mitiche Vele d’Oro; squadre di cam­era­men e di operai che lavo­ra­no alacre­mente e un cer­to Car­lo Mod­e­na — che ave­va­mo per­so di vista pro­prio in occa­sione delle ultime più clam­orose apparizioni del­la cit­tà sul pic­co­lo scher­mo — che si aggi­ra come un falchet­to nel­la stes­sa piaz­za Tre Novem­bre. Sono questi, e molti altri, i seg­nali del ritorno pro­mozionale in grande stile di Riva sul­la Rai, ritorno che coin­ciderà con la Notte di Fiaba.«Notte di Fia­ba: ques­ta è una sto­ria». Si chia­ma così la reg­is­trazione di uno spet­ta­co­lo con­dot­to da Anna Falchi che avrà luo­go ven­erdì sera sot­to la torre Apponale. Ne par­lerà oggi uffi­cial­mente il comi­ta­to orga­niz­za­tore del­la Notte, pre­siedu­to da Enzo Bas­set­ti. Ma già in questi ulti­mi giorni la novità che andrà ad accom­pa­gnare i fuochi arti­fi­ciali (saba­to) e tut­to il con­torno ded­i­ca­to Mary Pop­pins, sta soll­e­van­do la curiosità delle centi­na­ia di tur­isti che affol­lano il «cantiere Rai» in piaz­za Tre Novem­bre. Si sa che l’avve­nente Falchi porterà in passerel­la Albano, Ivana Spagna, bal­leri­ni, musicisti e magie di sicuro richi­amo. Si sa anche che le prove del­lo spet­ta­co­lo (che poi sarà trasmes­so lunedì alle 22.45 su Rai Uno) saran­no effet­tuate giovedì sera (ingres­so libero per tut­ti), men­tre la reg­is­trazione vera e pro­pria ci sarà la ser­a­ta di ven­erdì 24, quan­do tut­ta la piaz­za sarà transen­na­ta e per motivi di «ordine sceni­co» potran­no essere spet­ta­tori dis­ci­plinati in platea soltan­to degli invi­tati. Ma se qual­cuno volesse essere in pri­ma fila, res­ta la pos­si­bil­ità di preno­tare un tavo­lo dei ris­toran­ti affac­ciati in piaz­za. Il Cen­trale, ad esem­pio, ha prepara­to un menù spe­ciale a sole 70 mila lire. Lo spet­ta­co­lo è prodot­to da Vit­to­ria Cap­pel­li, con la quale ha appun­to col­lab­o­ra­to la Ciemme di Car­lo Mod­e­na. Un ritorno ai fasti antichi? Sì, la sper­an­za è quel­la. è una sigla trop­po impor­tante, per­chè non si pen­sasse di lan­cia­r­la anche in Tv.

Parole chiave:

Commenti

commenti