Venerdì la presentazione ufficiale della rassegna al teatro Italia. Stand aperti dal 12 al 14 gennaio, col patrocinio del Ministero per le Politiche agricole

La fiera debutta con un gran galà

02/01/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Sarà pre­sen­ta­ta uffi­cial­mente nel cor­so di un gran galà ven­erdì sera 5 gen­naio alle ore 20.30, al cin­e­ma teatro Italia del Cen­tro gio­vanile di via Antiche Mura, la 43ª edi­zione del­la . Sarà pre­sente l’intero comi­ta­to orga­niz­za­tore e il pres­i­dente, che è anche sin­da­co del­la cit­tad­i­na, Moran­do Peri­ni. Nel cor­so del­la ser­a­ta la ban­da musi­cale «Cit­tà di Lona­to», il coro del­la Basil­i­ca e il coro «Arcan­ge­lo da Lona­to» e gli allievi del­la scuo­la musi­cale «Pao­lo Chimeri» pro­por­ran­no alcu­ni brani dei loro reper­tori. C’è sod­dis­fazione per il neo diret­tore del­la rasseg­na Ste­fano Barov­el­li alla notizia che il min­is­tero per le Risorse agri­cole e fore­stali ha con­ces­so un lus­inghiero quan­to inaspet­ta­to patrocinio. Sem­pre durante il galà musi­cale del 5 gen­naio saran­no illus­trati i vari appun­ta­men­ti fieris­ti­ci e il tradizionale «Numero uni­co», con­tente diciot­to arti­coli di vario genere, dal­la cul­tura alla sto­ria locale. Da reg­is­trare nel frat­tem­po che gli spazi disponi­bili all’interno delle quat­tro ten­sostrut­ture inizial­mente pre­viste sono già tut­ti esauri­ti, tan­to da costrin­gere il pres­i­dente e sin­da­co, con gli asses­sori Pao­lo Mar­coli (Com­mer­cio) e Alessan­dra Fontana (Cul­tura e sport) a trovare un nuo­vo spazio per sis­temare un altro ten­done, in modo da pot­er accon­tentare le richi­este di altri espos­i­tori. Anche gli spazi esterni, all’aperto, sono ormai esauri­ti. Da sot­to­lin­eare, come ha spie­ga­to il diret­tore Ste­fano Barov­el­li, che gli spazi real­iz­za­ti all’interno del­la cit­tadel­la fieris­ti­ca sono sta­ti asseg­nati e occu­pati da espos­i­tori dei set­tori mer­ce­o­logi­ci a cui la Fiera di Lona­to tradizional­mente si riv­olge. Quin­di, niente ban­car­elle tipiche delle sagre pae­sane all’interno delle ten­sostrut­ture; esse ver­ran­no dis­lo­cate lun­go la via che con­giunge il cam­po fieris­ti­co del­la zona scuole al cen­tro del paese. Qui, in piaz­za Mar­tiri del­la Lib­ertà, sarà impianta­ta una strut­tura cop­er­ta ris­er­va­ta ai Con­sorzi di tutela e pro­mozione dei bres­ciani e garde­sani in par­ti­co­lare. Nutri­to e inter­es­sante il pro­gram­ma degli appun­ta­men­ti pre­visti nelle gior­nate fieris­tiche, con l’aggiunta del con­veg­no, fis­sato per le ore 20.30 di lunedì 15 gen­naio, nel­la sala del Celesti, in munici­pio, dal tema «Dal Tarel­lo all’età con­tem­po­ranea. L’evoluzione del mon­do agri­co­lo lom­bar­do dal ’600 ad oggi». Rober­to Darra