Semaforo verde alla nuova seggiovia di Prà Alpesina

La funivia chiusa fino al 7 aprile

18/03/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Chi­ude i bat­ten­ti domani, per la con­sue­ta manuten­zione ordi­nar­ia, la funi­via che col­le­ga il cen­tro lacus­tre ai 1760 metri di Trat­to Spino sul Monte . L’impianto di risali­ta tornerà a fun­zionare saba­to 8 aprile e rimar­rà in attiv­ità fino a novem­bre, con la non cer­to piacev­ole sor­pre­sa dell’aumento del bigli­et­to d’andata e ritorno: 16 euro anziché 15. Tar­if­fa ridot­ta (13 euro) per chi ha più di 65 anni, per grup­pi supe­ri­ori alle 20 per­sone e per i bam­bi­ni che non super­a­no il metro e 40 d’altezza. Sot­to il metro il bigli­et­to rimane invece gra­tu­ito, men­tre per i nuclei famil­iari di quat­tro per­sone il prez­zo è di 12 ero cias­cuno. Intan­to nell’ultimo con­siglio d’amministrazione del con­sorzio funi­co­lare, com­pos­to con quote diverse da Provin­cia, Cam­era di Com­mer­cio e Comune di Mal­ce­sine, è sta­to delib­er­a­to per la pri­mav­era del 2007 il rin­no­vo dell’impianto di Prà Alpesina. «Andremo a sos­ti­tuire l’attuale seg­giovia a mono­pos­to con una a quat­tro posti», affer­ma il pres­i­dente Giuseppe Ven­turi­ni, «per una spe­sa pre­vista di due mil­ioni e mez­zo di euro: sol­di già stanziati». Ma non solo. Il con­siglio d’amministrazione ha dato il via uffi­ciale all’iter per arrivare alla costruzione dell’impianto d’innevamento arti­fi­ciale. Esiste già un prog­et­to di mas­si­ma che deve essere com­ple­ta­to e che porterà a pescare l’acqua per l’innevamento dal baci­no arti­fi­ciale dell’Enel che si tro­va a Prà del­la Stua, ad Avio. Ripren­der­an­no invece a breve, appe­na sarà scom­parsa la neve in quo­ta, i lavori per la costruzione del­la palazz­i­na servizi a fian­co del­la stazione a monte di Prà Alpesina. La nuo­va strut­tura con­ter­rà un bar ris­torante su due piani, uno spazio espos­i­ti­vo, una sala con­veg­ni e una ter­raz­za solarium.

Parole chiave: