In funzione fino alla seconda settimana di marzo, anche la Coppa Europa di sci per disabili tra gli appuntamenti

La funivia del Baldo riprende a salire e spera nella neve

16/12/2006 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Man­ca, o qua­si, la neve ma pun­tuale riapre oggi, fino alla sec­on­da set­ti­mana di mar­zo, la funi­via che col­le­ga il cen­tro lacus­tre al Monte . L’impianto di risali­ta sarà in fun­zione ogni giorno a par­tire dalle 8 e fino alle 17 con corse ogni mezz’ora. Rispet­to all’ultima sta­gione sci­is­ti­ca il cos­to del­lo skipass gior­naliero fes­ti­vo e feri­ale, com­pre­so il viag­gio in funi­via, è aumen­ta­to di un euro pas­san­do rispet­ti­va­mente a 19 e 17 euro.Prezzi ridot­ti sono prat­i­cati per i sog­gior­nan­ti, per i ragazzi sot­to i 14 anni e gli anziani oltre i 65 anni. L’abbonamento sta­gionale ammon­ta invece a 170 euro (5 in più rispet­to all’an­no scor­so) men­tre per gli uten­ti che abi­tano nei pae­si del­la Comu­nità del Monte Bal­do, per le scuole e i tesserati Fisi è di 130 euro. In alta sta­gione (dal 22 dicem­bre al 7 gen­naio) il prez­zo del­lo skipass è di 19 euro. Chi invece volesse salire ai 1760 metri di Trat­to Spino per una pura passeg­gia­ta con vista moz­zafi­a­to sul , sen­za uti­liz­zare gli impianti sci­is­ti­ci, il bigli­et­to del­la solo funi­via, anda­ta e ritorno, è di 13 euro nei giorni feri­ali e 16 in quel­li estivi.In atte­sa del­la neve nec­es­saria per pot­er scia­re, sul Bal­do il man­to nevoso non supera i cinque cen­timetri e la tem­per­atu­ra in pieno giorno è ben sopra lo zero, con­tin­u­ano a fian­co del­la stazione a monte i lavori del­la nuo­va e ampia strut­tura d’ac­coglien­za che sarà inau­gu­ra­ta nel­la prossi­ma pri­mav­era. Il con­siglio d’amministrazione, pre­siedu­to da Giuseppe Ven­turi­ni e com­pos­to con quote diverse dal­la Provin­cia (45 per cen­to), Comune di Mal­ce­sine (30 per cen­to), e Cam­era di Com­mer­cio (25 per cen­to), non ha anco­ra deciso se provvedere diret­ta­mente con pro­prio per­son­ale o dare in affit­to la ges­tione del­la nuo­va strut­tura con tan­to di bar ris­torante, spazio espos­i­ti­vo e solarium.I lavori del nuo­vo com­p­lesso sono con­dot­ti dal­l’as­so­ci­azione tem­po­ranea d’imprese Zim­mer­hofer e Stahlbau Pich­ler per un impor­to di due mil­ioni e mez­zo di euro ai quali andran­no aggiun­ti le spese di prog­et­tazione, col­lau­do e arreda­men­to. La nuo­va costruzione con­siste in due cor­pi di fab­bri­ca dis­posti su una lin­ea leg­ger­mente arcu­a­ta e carat­ter­iz­za­ta da una for­ma architet­ton­i­ca che ricor­da un pro­fi­lo alare.Tra gli appun­ta­men­ti del­la sta­gione inver­nale sul Monte Bal­do, stazione sci­is­ti­ca che può con­tare sul­la seg­giovia Prà Alpesina e gli skilift Col­ma, Poz­za del­la Stel­la e Paperi­no, la Cop­pa d’Eu­ropa di sci alpino par­alimpi­co dal 12 al 14 gen­naio e la com­bi­na­ta wind­surf-snow­board in cal­en­dario in rin mar­zo.

Parole chiave: -