La Giunta di Desenzano delibera un’ulteriore riduzione degli oneri per le ristrutturazioni edilizie

Di Luigi Del Pozzo

La Giun­ta comu­nale di Desen­zano del Gar­da pros­egue nel­la riduzione degli oneri per le ristrut­turazioni edilizie sul ter­ri­to­rio comu­nale, con l’obiettivo di facil­itare la rigen­er­azione urbana come alter­na­ti­va alle costruzioni su suoli agri­coli. Pur nel­la dif­fi­cilis­si­ma con­giun­tu­ra eco­nom­i­ca, questo non è un seg­nale iso­la­to: «Con il provved­i­men­to di dicem­bre 2013 – spie­ga l’assessore all’Urbanistica Mau­r­izio Tira – si era introdot­ta la cat­e­go­ria del­la sos­ti­tuzione edilizia, ovvero la demolizione e con­tes­tuale ricostruzione di un edi­fi­cio, che fino ad allo­ra paga­va come una nuo­va costruzione e che da quel momen­to in poi paga il 20 per cen­to di meno. Nel­la sedu­ta di Giun­ta del­la scor­sa set­ti­mana abbi­amo delib­er­a­to una ulte­ri­ore riduzione al 25 per cen­to, appli­can­dola all’intero con­trib­u­to di costruzione. Tale riduzione si appli­ca quin­di agli oneri pri­mari e sec­on­dari e al cos­to di costruzione».

Dimin­u­en­do i costi del sin­go­lo inter­ven­to, l’amministrazione desen­zanese cer­ca così di favorirne l’aumento numeri­co e di fornire un input per la grad­uale ripresa dell’edilizia locale, una attiv­ità lega­ta sem­pre più al rin­no­vo del pat­ri­mo­nio edilizio esistente.