In servizio da lunedì 25 giugno: il numero da chiamare è il 1530. Dopo il trasporto da Adria a Peschiera, la motovedetta è arrivata ieri al porto di Bogliaco

La Guardia costiera è ritornata

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Dopo una serie di con­trat­tem­pi, è arriva­ta ieri pomerig­gio, nel por­to di Bogli­a­co di Gargnano, la motovedet­ta del­la del­la Mari­na. L’im­po­nente imbar­cazione, par­ti­ta dai cantieri di Adria, in provin­cia di Rovi­go, ha per­cor­so la statale Trans­pole­sana, che taglia in due la pia­nu­ra vene­ta, su un’au­tomez­zo scor­ta­to dal Polizia stradale. A Peschiera è sta­ta mes­sa in acqua dalle gru del cantiere del­la . Uffi­cial­mente pren­derà servizio da lunedì 25 giug­no, una deci­na di giorni dopo la data inizial­mente pre­vista (il 15 giug­no scor­so). Ma, in caso di neces­sità, sarà imme­di­ata­mente disponi­bile. Ricor­diamo che il numero da chia­mare è il 1530, che fa capo diret­ta­mente al min­is­tero delle Infra­strut­ture e dei Tra­por­ti. Aboli­to, invece, l’800484848. Il cap­i­tano è Mari­no Diomede, lo stes­so del ’99 e del ‘2000. La motovedet­ta si affi­an­ca ai numerosi mezzi dei , del­la polizia e del­la , impeg­nati nel pat­tuglia­men­to del lago per garan­tire la sicurezza.

Parole chiave: -