Residenti esclusi, 250 resteranno a secco

La guerra dei posti-barca a fine corsa

Di Luca Delpozzo
Sergio Mari

Dovran­no aspettare la fine del mese i pro­pri­etari di imbar­cazioni (sono cir­ca 700) che han­no inoltra­to doman­da al comune per ottenere un ormeg­go nei por­ti cit­ta­di­ni. Infat­ti per ben due volte l’organo di con­trol­lo ammin­is­tra­ti­vo ha boc­cia­to una parte del rego­la­men­to per l’asseg­nazione dei posti bar­ca, là dove lo stes­so prevede­va il cosid­det­to dirit­to d’in­is­ten­za, pos­til­la che san­ci­va come a par­ità di con­dizioni venisse favorito chi già è intes­tatario di ormeg­gio. Para­dos­salmente questo cod­i­cil­lo è sta­to invece riconosci­u­to legit­ti­mo nel rego­la­men­to del comune di Sirmione che, infat­ti, ha già provve­du­to ad appli­car­lo e ad asseg­nare le boe disponi­bili nei por­ti. Un ulte­ri­ore rin­vio che sta esacer­ban­do gi animi,considerando che da oltre tre anni non ci sono gare di asseg­nazione. Inoltre vale la pena di ricor­dare che a fronte dei 429 posti disponib­li (53 al por­to vec­chio e 304 nel­la zona diga-pon­tili a Desen­zano, 34 alla Zat­tera e 38 a Riv­oltel­la) sono state pre­sen­tate qua­si tre­cen­to domande in più di assegnazione.Ci sarà ovvi­a­mente una quo­ta ris­er­va­ta ai res­i­den­ti. «Purtrop­po l’Ore­co non riconosce a par­ità di sorteg­gio il dirit­to di prelazione a chi era già asseg­natario — spie­ga l’asses­sore ai servizi gen­er­ali Gio­van­ni Venieri — per cui sare­mo costret­ti ad adeguar­ci dan­do solo pri­or­ità alla data di pre­sen­tazione del­la doman­da. Il 30 per cen­to dei posti ris­er­vati ai res­i­den­ti è la quo­ta mas­si­ma con­sen­ti­ta dal­la legge,per cui non vedo moti­vo di lamentela per ques­ta decisione.Il vero prob­le­ma è che abbi­amo trop­po pochi posti bar­ca in relazione alle richieste».In effetti,specie al por­to nuo­vo di Desen­zano, sono anco­rate le imbar­cazioni di moltissi­mi extra muros,in par­ti­co­lare dei cen­tri vici­ni ma anche del man­to­vano e milanese. La com­mis­sione che dovrà pro­cedere all’asseg­nazione degli ormeg­gi è com­pos­ta dal coman­dante dei vig­ili urbani,dal respon­s­abile dei servizi gen­er­ali, dal geome­tra che ha cura­to il piano e dal seg­re­tario comu­nale. In base ad una pri­ma val­u­tazione delle domande giunte in tem­po utile qua­si tut­ti i res­i­den­ti dovreb­bero avere il loro ormeg­gio. .Oltre 250 appas­sion­ati diportisti rester­an­no a secco.