Si è concluso il torneo di Polpenazze: dopo nove anni torna a vincere la L.T. Elettroerosione Stampi. Presenti Alberto Cavalli, presidente della provincia di Brescia ed Elidio De Paoli, sottosegretario alle attività giovanili e sportive del governo

La L.T. Elettroerosione Stampi vince il torneo di Polpenazze

22/07/2007 in Sport
Di Luca Delpozzo
Luca Delpozzo

La L.T. Elet­troero­sione Stampi Ciliv­erghe – Pai­ni Arreda­men­ti Flero ha vin­to la 29° edi­zione del Tor­neo not­turno di cal­cio di Polpe­nazze. Per la for­mazione dei Lui­gi Fogli­a­ta si trat­ta del­la set­ti­ma vit­to­ria in ques­ta com­pe­tizione che arri­va a nove anni dall’ultima con­quis­ta­ta nel 1998.La ser­a­ta delle finali, pri­ma del­la finalis­si­ma, ha avu­to altri momen­ti impor­tan­ti come la finale del quad­ran­go­lare pul­ci­ni. Quest’anno la vit­to­ria è anda­ta all’A.C. Mario Rig­a­mon­ti che ha super­a­to la l’Ac Rez­za­to per tre a uno. Di segui­to si sono affrontate Uni­ca Prodot­ti Petro­lif­eri e Immo­bil­iare costruzioni Corsi­ni nel­la finale per il ter­zo pos­to, in quel­la che lo scor­so han­no fu la sfi­da per la vit­to­ria. Anche Il risul­ta­to è sta­to lo stes­so del­lo scor­so anno: ha vin­to Imm. Corsi­ni per cinque a tre. Sem­pre il van­tag­gio sin dall’inizio gli ormai ex cam­pi­oni gra­zie nell’ordine alle reti di Edoar­do Sac­chi­ni, due, Mas­si­mo Parzani, Ange­lo Gat­ti e Fabio Bertoni. Per la Uni­ca a seg­no nel finale Alessan­do Bianches­si dopo la doppi­et­ta di Erman­no Pan­i­na che con nove reti vince anche la clas­si­fi­ca dei can­non­ieri. Pri­ma del­lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co Attilio Camozzi pres­i­dente ono­rario e cofonda­tore dell’Us Polpe­nazze ha rice­vu­to dalle mani di Elidio de Paoli, sot­toseg­re­tario alle politiche gio­vanili e attiv­ità sportive del gov­er­no, una medaglia del­la pres­i­den­za del con­siglio dei min­istri per quan­to fat­to per il mon­do del­lo sport in questi trent’anni. Poi è inizia­ta la finale tra Indus­trie Pasot­ti e L.T. Elet­troero­sione Stampi. Si por­ta in van­tag­gio subito la L.T. con Mario Moreschi, ma imme­di­ata­mente Mat­tia Dosse­na pareg­gia. Ind. Pasot­ti subito dopo con un pregev­ole azione per­son­ale di Vin­cen­zo Fargno­li riesce addirit­tura ad andare in van­tag­gio. Altret­tan­to rap­i­da­mente però la gara tor­na in par­ità: bra­vo Fabio Bac­chioc­chi a sfruttare un rim­pal­lo in aerea. Il sec­on­do tem­po è gio­ca­to con grande atten­zione e bisogna atten­dere il set­ti­mo pri­ma che Frabrizio Dane­si tro­vi dal­la dis­tan­za l’angolino libero del­la por­ta di Rober­to Carpani. La L.T. colti­va i sog­ni di vit­to­ria con grande atten­zione fino alla mossa chi­ave di Ind. Pasot­ti: Mario Donel­li, allena­tore gio­ca­tore decide di met­tere in cam­po l’arma seg­re­ta, cioè se stes­so. Pas­sano due minu­ti e su punizione pro­prio lui dis­eg­na una trai­et­to­ria imprendibile per Wal­ter Pizzi. Si va ai sup­ple­men­tari. Al sec­on­do altra punizione da ven­ti metri e anco­ra trai­et­to­ria mag­i­ca per Donel­li: quat­tro a tre. La L.T. non ci sta, insegue a lun­go il pareg­gio e alla fine lo rag­giunge anco­ra con Fabio Bac­chioc­chi. Anche i sup­ple­men­tari finis­cono in pareg­gio. Si va ai rig­ori. L’unico errore arri­va dai pie­di di Vin­cen­zo Fargno­li. La L.T. riceve così dalle mani di Alber­to Cav­al­li, pres­i­dente del­la Provin­cia di Bres­cia e di Elidio de Paoli il tro­feo Cav­agna & Sipex inter­na­tion­al. Pre­miati anche Pan­i­na come capoc­an­non­iere, la Uni­ca Prodot­ti Petro­lif­eri si aggiu­di­ca la cop­pa dis­ci­plina e anco­ra la L.T. quelle per la miglior dife­sa. Si con­clude così una venti­noves­i­ma edi­zione da record: quaratami­la pre­sen­ze, trem­i­lac­inque­cen­to in una sola ser­a­ta, le semi­fi­nali, record anche per gli incas­si. Il miglior viati­co per la prossi­ma atte­sis­si­ma edi­zione: quel­la del trentennale.