Il capogruppo Mattioli critica le decisioni del sindaco Sigurtà, la minoranza polemica sulle varianti

La maggioranza divisa sul parcheggio di piazza Olimpo

Di Luca Delpozzo
Elia Botturi

La tor­na alla rib­al­ta dopo il con­siglio comu­nale di mer­coledì sera nel quale c’è sta­to un vivace bot­ta e rispos­ta tra il sin­da­co Sig­urtà ed il capogrup­po di mag­gio­ran­za Mat­ti­oli. Tema del con­tendere, la recente sis­temazione di piaz­za­le Repub­bli­ca, l’ex Olimpo, con panet­toni in cemen­to, seg­nalet­i­ca ver­ti­cale e strisce bianche per delim­itare i posteggi.«L’intervento va riv­is­to — ha dichiara­to Mat­ti­oli — soprat­tut­to per quan­to riguar­da i panet­toni gial­li. Sono anti­esteti­ci, inutili e forse pure peri­colosi. Anche le righe per ter­ra pote­vano essere seg­nate diver­sa­mente e i cartel­li van­no ridot­ti per­ché così detur­pano il piaz­za­le ed han­no poca util­ità». Sec­on­do il capogrup­po di Cas­tiglione Domani, le scelte via­bilis­tiche andreb­bero mag­gior­mente med­i­tate e dis­cusse pre­ven­ti­va­mente in giun­ta. Rispon­den­do al con­sigliere, Sig­urtà ha rib­a­di­to di avere avu­to molti apprez­za­men­ti riguar­do l’Olimpo da parte dei cit­ta­di­ni e di non avere inten­zione di fare mod­i­fiche, sal­vo elim­inare qualche seg­nale ver­ti­cale. Nel­la repli­ca, Mat­ti­oli si è det­to insod­dis­fat­to delle risposte del sin­da­co, pre­an­nun­cian­do la richi­es­ta di dis­cutere del­la ques­tione e del­la via­bil­ità più in gen­erale in un prossi­mo con­siglio comu­nale. «Tut­ti i con­siglieri devono pot­er­si esprimere — ha chiu­so Mat­ti­oli — per­ché le scelte oper­ate mi sem­bra­no poco feli­ci». Un’al­tra inter­pel­lan­za iner­ente la cir­co­lazione stradale è venu­ta dal­l’e­spo­nente di mino­ran­za Pao­lo Padovan, del Ppi. Par­lan­do di vari­anti che presto torner­an­no in con­siglio, Padovan ha chiesto: «Una vol­ta costru­ito nei lot­ti sit­uati nelle zone di Belvedere, Fontane e Mon­terosso, quali sono le vie pre­viste per il tran­si­to dei futuri res­i­den­ti, sen­za che si creino ulte­ri­ori peri­coli rispet­to a quel­li già esisten­ti? Quali gli stru­men­ti che per­me­t­tano di creare nuove vie evi­tan­do imbu­ti come quel­lo delle Fontane?». L’asses­sore all’Ur­ban­is­ti­ca, Pier Mario Azzoni, ha ras­si­cu­ra­to che i lot­tiz­zan­ti real­izzer­an­no tutte le opere di urban­iz­zazione pre­viste e quin­di anche le strade nec­es­sarie ai nuovi com­par­ti residenziali.