Hanno sistemato anche alcune stanze del parroco

La nuova baita degli alpini nei locali della canonica

03/11/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(s.b.)

Non è pro­prio una bai­ta ma per il momen­to eserci­ta la medes­i­ma fun­zione. Almeno per gli . È sta­ta infat­ti benedet­ta e inau­gu­ra­ta la cosid­det­ta bai­ta alpina nei locali del­la canon­i­ca, gra­zie alla disponi­bil­ità del par­ro­co don Achille Boc­ci ma soprat­tut­to alla buona volon­tà e all’ingegno degli alpi­ni. Lo stes­so don Achille, pri­ma del taglio del nas­tro, ha sot­to­lin­eato più volte che la canon­i­ca è sta­ta risana­ta pro­prio gra­zie all’impegno e al sac­ri­fi­cio dei volon­tari delle penne nere, pri­mo fra tut­ti Arnal­do Pic­coli. A rimar­care l’impegno delle penne anche il sin­da­co Ren­zo Frances­chi­ni, il rap­p­re­sen­tante del­la sezione provin­ciale Ana, il capogrup­po Car­lo Paroli­ni, e un folto grup­po di par­roc­chi­ani che han­no applau­di­to lunga­mente gli alpi­ni per il loro lavoro silen­zioso ma molto frut­tu­oso. Essi han­no infat­ti recu­per­a­to alcu­ni locali del piano ter­ra del­la canon­i­ca, parte dei locali in uso al par­ro­co al piano supe­ri­ore e rifat­to total­mente il locale cal­da­ia col­lo­can­dovi una nuo­va cal­da­ia a metano. Le penne nere han­no inoltre risis­tem­ato e restau­ra­to anche i due garage attigui alla casa canon­i­ca. «È sta­to uno sfor­zo e un impeg­no non comune», ha esor­di­to il par­ro­co «com­pi­u­to sen­za clam­ore con la forza e la volon­tà degli alpi­ni. Dob­bi­amo anche ringraziare alcu­ni bene­fat­tori e tut­ti quan­ti han­no volu­to aderire all’opera degli alpi­ni per il bene del­la comu­nità par­roc­chiale». Un lun­go e sen­ti­to applau­so ha con­clu­so la breve cer­i­mo­nia pub­bli­ca nel cor­tile del­la canon­i­ca ele penne nere han­no quin­di offer­to un gen­eroso rinfresco

Parole chiave: