Lunedì l’appuntamento alla Pieve. Gli incontri coinvolgono la zona dell’alto lago

La pace in primo piano con don Fabio Corazzina

05/03/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo
b.f.

Momen­ti di rif­les­sione inten­sa sul­l’al­to Gar­da, dove le par­roc­chie han­no mes­so a pun­to un’at­tiv­ità che accom­pa­g­n­erà i gio­vani per il mese di mar­zo. Alla base del­la col­lab­o­razione che vede impeg­nati gli under 20 di Bogli­a­co, Gargnano, Mon­te­gargnano, Valvesti­no, Tig­nale, Tremo­sine e Limone, c’è l’anal­isi di alcu­ni argo­men­ti di notev­ole attual­ità oggi. A par­tire dal­la povertà che colpisce centi­na­ia di mil­ioni di per­sone alla quale fa da con­trasto la ric­chez­za e lo spre­co del mon­do occi­den­tale, Italia com­pre­sa. Le par­roc­chie vogliono quin­di invitare i ragazzi a pen­sare ed anal­iz­zare con seri­età questi argo­men­ti, andan­do oltre la banal­ità. È toc­ca­to a un mis­sion­ario di Pas­sir­a­no, padre Giu­liano Gargiu­lo, aprire il ciclo di incon­tri, poche sere fa. Tema: «Il pane dei poveri». Padre Giu­liano ha par­la­to di una zona del cen­tro nord del Perù, a non mol­ta dis­tan­za dal­la cit­tà di Huaraz, sul­la Cordigliera Blan­ca. Dia­pos­i­tive, scam­bi di opin­ioni con poco meno di un centi­naio di ragazzi con­fluiti pres­so l’o­ra­to­rio di Gargnano e «cena del povero» a base di riso in bian­co sen­za alcun condi­men­to e con l’ag­giun­ta di una man­ci­a­ta di fagi­oli. Tut­ti han­no fat­to la loro offer­ta, che è sta­ta con­seg­na­ta al mis­sion­ario da parte di don Francesco Matan­za, cura­to di Gargnano. Il prossi­mo appun­ta­men­to è in cal­en­dario lunedì 7 mar­zo, pres­so l’o­ra­to­rio di Pieve di Tremo­sine alle ore 20. Sarà don Fabio Corazz­i­na a par­lare di un altro tema di attual­ità: «Il pane del­la pace, per­ché la pace ci piace!». Si pros­eguirà poi a Limone (lunedì 14 mar­zo, ore 20), con «Il pane del­la vita». A questo incon­tro parteciper­an­no alcune suore operaie. L’im­peg­no orga­niz­za­ti­vo è del­la zona 17, che riu­nisce le par­roc­chie altog­a­rde­sane. Queste, come altre del resto, han­no già mes­so in cal­en­dario la trasfer­ta in cit­tà saba­to 19 mar­zo, per la «Veg­lia delle Palme» con i vescovi Giulio San­guineti e Francesco Beschi.