Un ragazzo della scuola media «Di Pietro» è in corsa per New York. Il suo disegno partecipa a un concorso nazionale dei Lions club

La pace interpretata da Marco

20/12/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Toscolano Maderno

Un mon­do sfu­ma­to, col sim­bo­lo di tan­ti mali: la dro­ga, la guer­ra, il diavo­lo, il nazis­mo e il fas­cis­mo. Sui lati, l’arcobaleno di un cam­bi­a­men­to. Con questo dis­eg­no Mar­co Cam­pa­nar­di, stu­dente di sec­on­da media di Toscolano Mader­no, ha vin­to il con­cor­so orga­niz­za­to dal Lions club Gar­da Occi­den­tale e inti­to­la­to «Il sog­no del­la pace». «L’iniziativa — spie­ga il pres­i­dente del club, Fran­co Bian­chi­ni — era riv­ol­ta ai gio­vani di età com­pre­sa tra gli 11 e i 13 anni. Abbi­amo con­tat­ta­to la media statale Gabriele Di Pietro. E il pre­side Ugo Redael­li De Zinis e i docen­ti han­no dimostra­to sen­si­bil­ità e disponi­bil­ità. In modo par­ti­co­lare, la pro­fes­sores­sa Fran­ca Favarat­to si è fat­ta cari­co di orga­niz­zare l’esecuzione dei lavori. Poi una com­mis­sione si è riu­ni­ta, sti­lan­do una grad­u­a­to­ria tra i parte­ci­pan­ti». Adesso Cam­pa­nar­di parteciperà alle selezioni coi prescelti degli altri club. E’ pre­vista una grad­u­al­ità di riconosci­men­ti fino alla finale nazionale, che asseg­n­erà 2500 dol­lari e un viag­gio a New York per il vinci­tore e due famil­iari. Negli Sta­ti Uni­ti si svol­gerà la man­i­fes­tazione con­clu­si­va, con ragazzi prove­ni­en­ti da tut­to il mon­do in occa­sione del­la Gior­na­ta Lions con le Nazioni unite. «Noi ovvi­a­mente — sot­to­lin­ea Bian­chi­ni — fare­mo il tifo per Mar­co, speran­do che il suo poster avanzi nei vari round». Al sec­on­do pos­to si è piaz­za­ta Tiziana Zanet­ti, la 12enne scom­parsa il mese scor­so in un inci­dente stradale (sta­va uscen­do in bici dal­la palestra quan­do è sta­ta tra­vol­ta sul­la 45 bis da un’automobile). Ave­va dis­eg­na­to alcu­ni aerei in mez­zo all’arcobaleno scriven­di: «Gen­eral­mente ven­gono usati come stru­men­to di guer­ra, ma io riten­go pos­sano portare la pace». Ter­zo pos­to per Chiara Zan­ni. In questi giorni, i poster ver­ran­no esposti nel­la di Toscolano. E in mar­zo, a Bres­cia, si svol­gerà la col­let­ti­va con tut­ti i parte­ci­pan­ti. Con­cor­so dei Lions a parte, le scuole garde­sane sono state pro­tag­o­niste anche del­la «gara» aper­ta dall’Associazione pro­dut­tori apis­ti­ci del­la provin­cia di Bres­cia. Nel­la man­i­fes­tazione con­clu­si­va, in cit­tà a palaz­zo Log­gia e alla pre­sen­za del sin­da­co Pao­lo Corsi­ni, sono sta­ti con­seg­nati i riconosci­men­ti ai cinque isti­tu­ti selezionati dal­la giuria. C’erano anche le quarte e le quinte delle ele­men­tari di Tig­nale e le terze «A», «B» e «C» di Toscolano Mader­no. Il giudizio dei vis­i­ta­tori si è ori­en­ta­to pro­prio ver­so i ragazz­i­ni garde­sani: han­no real­iz­za­to un libro ani­ma­to che descrive la vita dell’alveare. E sem­pre da Toscolano, un nutri­to grup­po di ragazzi e di gen­i­tori, accom­pa­g­na­to dagli inseg­nan­ti Luca Peliz­zari, Emanuela Segala, Luciana Mongiel­lo, Gio­van­na Culicer­ta e Mar­ile­na Cal­vanese, ha rag­giun­to Bres­cia per riti­rare il pre­mio con­seg­na­to da Corsi­ni e dal pres­i­dente degli api­coltori, Lui­gi Rabaioli.

Parole chiave: