Inoltrata alla Santa sede la delibera della Giunta comunale che vuole così ricordare il defunto pontefice. E c’è chi è già pronto a realizzare e donare una statua di Giovanni Paolo II

La piazza della chiesa per Papa Woytila

09/08/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Gerardo Musuraca

La piaz­za del­la chiesa di Tor­ri del Bena­co sarà presto inti­to­la­ta a Papa Gio­van­ni Pao­lo II. È di pochi giorni fa la delib­era del­la giun­ta gui­da­ta dal sin­da­co, , con cui si inti­tol­erà la piaz­za a Papa Woyti­la, e con la quale si chiede al min­is­tero dell’Interno, tramite la Prefet­tura di Verona, l’emissione del parere di mer­i­to, nec­es­sario per legge. Il sin­da­co, nel frat­tem­po, ha già incar­i­ca­to l’ufficio topono­mas­ti­ca e i servizi demografi­ci del Comune per pre­dis­porre i provved­i­men­ti nec­es­sari, ed ha fat­to inoltrare la delib­era alla San­ta Sede, a Roma, tramite la Seg­rete­ria Gen­erale del­la Cit­tà del Vat­i­cano. «Sua San­tità Gio­van­ni Pao­lo II», han­no fat­to sapere dal munici­pio, «ha incar­na­to i val­ori più pro­fon­di del­la sol­i­da­ri­età, del­la pace e del dial­o­go tra i popoli. Ha insom­ma con­trasseg­na­to indelebil­mente il ven­tes­i­mo sec­o­lo non solo per la dura­ta del suo pon­tif­i­ca­to, ma soprat­tut­to per quel che ha inseg­na­to e las­ci­a­to a tut­ti noi. Ruo­lo, questo, riconosci­u­to pure da altre reli­gioni e cre­do a liv­el­lo mon­di­ale. Di qui, la volon­tà dell’amministrazione comu­nale di ren­der­gli omag­gio attra­ver­so la inti­to­lazione del­la piaz­za dove si tro­va la chiesa par­roc­chiale di Tor­ri». Favorev­ole alla inizia­ti­va anche il con­sigliere di mino­ran­za Ste­fano Nico­tra, che, con­sul­ta­to e in accor­do con il par­ro­co di Tor­ri, mon­sign­or Luciano De Agos­ti­ni, come il con­sigliere ha tenu­to a pre­cis­are, ha richiesto la pos­si­bil­ità di posare una stat­ua del defun­to Papa nel­la piaz­za. Con una mozione scrit­ta e già pre­sen­ta­ta sul tavo­lo del sin­da­co Gior­gio Pas­sionel­li, Nico­tra ha fat­to pre­sente pure di aver pre­so con­tat­ti con una dit­ta veronese del­la Val d’Illasi, dis­pos­ta ad accol­lar­si la spe­sa per real­iz­zare la stat­ua e a donarla al Comune di Tor­ri. «In un ango­lo del­la piaz­za», ha con­clu­so Nico­tra, «potrebbe trovare pos­to la stat­ua di Papa Gio­van­ni Pao­lo II, in ricor­do di quan­to fat­to per l’intera uman­ità. Potrebbe essere un ulte­ri­ore modo per trib­utare un doveroso ricor­do a un gran­dis­si­mo per­son­ag­gio, che presto diver­rà santo».

Parole chiave: