Turismo, un dvd dedicato al Garda unirà tre regioni

La promozione consortile avanza

Di Luca Delpozzo
Elena Cerqui

Pro­muo­vere in modo uni­tario la dif­feren­zi­a­ta offer­ta tur­is­ti­ca dell’intero , sen­za alcu­na dif­feren­za regionale. Un prog­et­to ambizioso, che sicu­ra­mente darebbe più «peso» al com­pren­so­rio e che sta diven­tan­do una realtà. La «Del Gar­da Pro­mo­tion», infat­ti, dopo il lan­cio del­la «Gui­da del Gar­da» usci­ta l’anno scor­so su cd rom (un prodot­to che sta otte­nen­do i pri­mi suc­ces­si sia tra gli oper­a­tori del set­tore sia tra i tur­isti), ha in prog­et­to di real­iz­zare per il 2006 una gui­da su dvd gra­zie all’appoggio, per citare qualche ente, del­la , del Con­sorzio Riv­iera dei Limoni e del­la . Il dvd si pre­sen­terà come una pic­co­la enci­clo­pe­dia dell’intero ter­ri­to­rio garde­sano: trenti­no, bres­ciano e veronese con scon­fi­na­men­ti in provin­cia di Man­to­va. Offrirà oltre trem­i­la fotografie, 800 immag­i­ni tridi­men­sion­ali, 42 vir­tu­al tour e più di 100 minu­ti di fil­mati che met­ter­an­no in vet­ri­na i 39 comu­ni che si affac­ciano sul Bena­co. L’opera rac­conerà la sto­ria, le carat­ter­is­tiche geogra­fiche dell’area e il pat­ri­mo­nio di cul­tura e tradizioni pas­san­do per l’enogastronomia e il puro diver­ti­men­to; il tut­to rac­colto in schede di facile con­sul­tazione tradotte in dieci lingue (sen­za dmen­ti­care cinese e rus­so). Non si trat­ta di un prog­et­to com­mer­ciale, spec­u­la­ti­vo, assi­cu­ra­no i cura­tori, ma diun mez­zo gra­zie al quale «può iniziare una profi­cua sin­er­gia tra le isti­tuzioni e le aziende pri­vate; quin­di la forza eco­nom­i­ca pre­sente sul ter­ri­to­rio». Il dvd ver­rà dis­tribuito attra­ver­so riv­iste tur­is­tiche e cul­tur­ali non solo in Italia, ma anche in Gran Bre­tagna, Ger­ma­nia, Aus­tria, Svizzera, Olan­da, e Scan­di­navia, ma anche gli enti che han­no ader­i­to all’operazione si occu­per­an­no del­la dis­tribuzione. Il nuo­vo piano di pro­mozione uni­taria del Bena­co dovrebbe ovvi­a­mente servire a rilan­cia­re una econo­mia tur­is­ti­ca che negli ulti­mi anni ha conosci­u­to qui un momen­to di fles­sione; anche se questo res­ta il più impor­tante «lago tur­is­ti­co» del mon­do. La Comu­nità del Gar­da ha anche deciso che questo (il nuo­vo dvd) sarà un mez­zo attra­ver­so il quale sarà pos­si­bile real­iz­zare un gesto sol­i­daris­ti­co nei con­fron­ti delle popo­lazioni del Sud­est asi­ati­co mar­to­ri­ate dal mare­mo­to del 26 dicem­bre scor­so. Il dis­chet­to, infat­ti, ver­rà offer­to agli oper­a­tori del set­tore tur­is­ti­co al prez­zo sim­bol­i­co di un euro a copia, e il rica­va­to finirà total­mente nelle casse del­la Comu­nità, che uti­lizzerà il rica­va­to per la costruzione, prob­a­bil­mente nelle isole Mal­dive, di una strut­tura tur­is­ti­co alberghiera con annes­sa scuo­la alberghiera pro­fes­sion­ale. Nelle inten­zioni dei pro­mo­tori dell’intervento, ques­ta strut­tura dovrà diventare una sor­ta di stand perenne del Gar­da all’altro capo del mon­do, e gra­zie al con le scuole alberghiere garde­sane potrà per­me­t­tere stage incro­ciati per gli studenti.