Nascerà un centro sportivo nel quartiere Cinque Continenti

La Provincia stanzia 350 milioni

Di Luca Delpozzo
e.b.

Il quartiere dei Cinque Con­ti­nen­ti avrà presto una nuo­va strut­tura pub­bli­ca per final­ità sportive e sociali. Ad annun­cia­r­lo ieri mat­ti­na in munici­pio gli asses­sori allo Sport di Comune e Provin­cia, Ange­lo Tagliani e Mon­i­ca Perug­i­ni, che ha la del­e­ga anche per le Politiche sociali. Per l’ed­i­fi­cazione del­la strut­tura, che sorg­erà a fian­co dei campi da cal­cio a 7 e di pallavo­lo e bas­ket, su ter­reno di pro­pri­età munic­i­pale e con prog­et­to del Comune, la Provin­cia ha stanzi­a­to i 350 mil­ioni nec­es­sari nel bilan­cio 2001. Tagliani ha volu­to ringraziare l’asses­sore Perug­i­ni per l’im­peg­no dimostra­to per Cas­tiglione, che potrà usufruire anche di 50 mil­ioni per rifare la pavi­men­tazione del­la palestra Caglio e che ha già avu­to finanzi­a­men­ti per l’il­lu­mi­nazione del cam­po di tam­bu­rel­lo. Ora ai Cinque Con­ti­nen­ti, pre­sum­i­bil­mente l’es­tate prossi­ma, par­ti­ran­no i lavori per l’ed­i­fi­cazione del­la nuo­va palazz­i­na, con servizi, doc­ce, spoglia­toi ed un’ampia sala polifun­zionale dove tro­verà spazio anche il cen­tro «Mon­dolan­dia», che attual­mente segue i minori stranieri del popoloso quartiere in un negozio affit­ta­to dal Comune. «E’ impor­tante l’u­nione fra attiv­ità sporti­va e sociale — ha spie­ga­to Mon­i­ca Perug­i­ni -. Con ques­ta inizia­ti­va si crea un’impian­tis­ti­ca sporti­va a nor­ma e un’area di aggregazione per tut­ti i ragazzi del­la zona». I finanzi­a­men­ti sono sta­ti pos­si­bili gra­zie ad una con­ven­zione fra Provin­cia e Isti­tu­to di Cred­i­to Sporti­vo che per­me­t­terà di uti­liz­zare fon­di fino a 20 mil­iar­di, a tas­si agevolati e con rim­bor­so dilazion­a­to. L’asses­sore provin­ciale ha spie­ga­to che ques­ta non è un’inizia­ti­va iso­la­ta nel ter­ri­to­rio man­to­vano, e poi ha fat­to una val­u­tazione crit­i­ca: «Mi spi­ace che il capogrup­po del­la Lega Nord, Davide Boni, abbia vota­to con­tro dichiaran­dosi con­trario ad inter­ven­ti di questo genere. La volon­tà del­l’am­min­is­trazione di cui fac­cio parte e di quel­la cas­tiglionese è invece di puntare sul­l’in­te­grazione sociale». La strut­tura potrebbe essere pronta per fine 2001.