Progetto casa, l’arredo diventa tecnologico. Inaugurata ieri la fiera dedicata ai mobili e alla domotica

La rassegna aperta fino a domenica 19

12/09/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Francesco Di Chiara

È inizia­ta ieri, all’in­seg­na delle novità, la 12° edi­zione di “Prog­et­to Casa”, la man­i­fes­tazione che il Cen­tro Fiera del Gar­da a Mon­tichiari ded­i­ca ogni anno alla casa, l’arreda­men­to ed agli sposi. Le autorità ospi­ti, che alle ore 17 han­no provve­du­to al taglio del nas­tro, han­no volu­to sot­to­lin­eare in par­ti­co­lare le novità di quest’an­no che potrem­mo sin­te­tiz­zare nelle nuove architet­ture, nel­la domot­i­ca ed il tan­ta scenografia pae­sag­gis­ti­ca, con molto verde e spazi acquati­ci. «Il grande val­ore di questo even­to fieris­ti­co mon­te­clarense sta nel­la capac­ità dei suoi orga­niz­za­tori di offrire soluzioni sem­pre nuove che si adat­tano all’evoluzione del con­cet­to di vivi­bil­ità per le nos­tre famiglie» ha sot­to­lin­eato in par­ti­co­lare l’asses­sore provin­ciale all’e­colo­gia Enri­co Mat­tin­zoli, affi­an­ca­to dai col­leghi di giun­ta Arturi e Mino­li. La regia di questo «Prog­et­to Casa 2004» è sta­ta anco­ra una vol­ta affi­da­ta a Sal­va­tore Cul­casi, che ha coor­di­na­to la seg­rete­ria del Cen­tro Fiera, con l’aiu­to del diret­tore Ezio Zorzi e del­l’ad­det­to alle pub­bliche relazioni Rober­to Baruc­co. Sul con­cet­to di famiglia accen­na­to da Mat­tin­zoli si è anche sof­fer­ma­to pro­prio Baruc­co il quale ha volu­to ricor­dare tutte quelle famiglie che in Ossezia han­no per­so i loro bam­bi­ni e le due gio­vani volon­tarie ital­iane recen­te­mente rapite. Il con­cet­to del­l’im­por­tan­za del­la casa è sta­to rib­a­di­to dal­la con­sigliera regionale Margheri­ta Per­oni che ha ricorda­to come «in Lom­br­dia l’80% delle famiglie possiede una casa ed è evi­dente la pri­or­ità che vien data alla vivi­bil­ità ed all’arreda­men­to del­l’abitazione, fos­se anche con gran­di sac­ri­fi­ci». Ha pre­so la paro­la anche Gianan­to­nio Rosa, sin­da­co di Mon­tichiari, che ha volu­to ringraziare tut­ti gli espos­i­tori e gli orga­niz­za­tori per ques­ta nuo­va rasseg­na ded­i­ca­ta alla casa, ed ha accen­na­to ai futuri lavori di sis­temazione del­la cit­tadel­la fieris­ti­ca «dove la è inter­venu­ta con cir­ca 9 mil­iar­di di vec­chie lire accan­to ai 12 mil­iar­di che la mia ammin­is­trazione comu­nale ha mes­so a dis­po­sizione». Uno svilup­po quin­di che darà nuovi spazi agli espos­i­tori nei mesi futuri ed una più accogliente impronta di immag­ine già a par­tire dal prossi­mo Prog­et­to Casa 2005. Ed a propos­i­to di qual­ità è pro­prio il nuo­vo catol­o­go di “Prog­et­to Casa” a sot­to­lin­earne l’im­por­tan­za in ques­ta edi­zione quan­do, a fir­ma di “orga­niz­zazione ed espos­i­tori” in aper­tu­ra del libret­to viene scrit­to che «Un filo rosso si dipana attra­ver­so la sto­ria del­l’arreda­men­to e con­duce il vis­i­ta­tore dai più tradizion­ali e con­for­t­an­ti ‘clas­si­ci’ fino al design di ulti­ma gen­er­azione, in un viag­gio di scop­er­ta che non delud­erà, sot­to un uni­co, comune denom­i­na­tore: la Qual­ità». Prog­et­to Casa con­tin­uerà fino a domeni­ca 19 set­tem­bre, con una pausa di chiusura inter­me­dia di due giorni mart­edì 14 e mer­coledì 15 set­tem­bre. Orari di aper­tu­ra: sabato11 e 18 (14–23); domeni­ca 12 e 19 (10–22,30); lunedì 13, giove­di 16 e ven­er­di 17 (17–22,30).

Parole chiave:

Commenti

commenti