Il sindaco Bendinelli replica dopo le insinuazioni per i sostanziosi fondi veneti al Natale tra gli olivi. «I contributi ci spettavano»

«La Regione premia l’impegno per fare una iniziativa di rilievo»

02/01/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Garda

Davide Bendinel­li non ci sta. Il pri­mo cit­tadi­no del cen­tro lacus­tre e asses­sore provin­ciale al tur­is­mo riman­da al mit­tente le insin­u­azioni, più o meno velate, sorte in segui­to al con­trib­u­to di 120 mil­ioni che la Regione ha eroga­to a Gar­da per l’alles­ti­men­to di « tra gli olivi», man­i­fes­tazione di pun­ta del­l’in­ver­no bena­cense. Sol­di piovu­ti sul cen­tro all’om­bra del­la Roc­ca a dis­pet­to degli altri comu­ni riv­ieraschi rimasti anche sen­za le «brici­ole». «Ma quali intrighi o canali pref­eren­ziali», sbot­ta Bendinel­li nel suo uffi­cio munic­i­pale con splen­di­da vista sul gol­fo. Non ha voglia e inter­esse ad alzare i toni del­la polem­i­ca, ma non per questo rin­un­cia a dare una spie­gazione per­son­ale all’in­tera vicen­da che ha provo­ca­to un mal­con­tento gen­erale tra i suoi col­leghi del­la riv­iera veronese: trop­po evi­dente la dis­par­ità di trat­ta­men­to attua­ta dal­l’asses­so­ra­to regionale al tur­is­mo Flo­ri­ano Pra. «E’ ora che i sin­daci la smet­tano con insin­u­azioni di bas­so profilo».

Parole chiave: