Strumento indispensabile per usufruire di diversi servizi a prezzo scontato

La Riviera Card

Di Luca Delpozzo

LA RIVIERA CARD­La Riv­iera Card è giun­ta quest’anno alla nona edi­zione. L’iniziativa si è affer­ma­ta nel cor­so degli anni, fino a diventare uno degli ele­men­ti carat­ter­iz­zan­ti l’immagine dell’Azienda di Pro­mozione Tur­is­ti­ca e la pro­mozione sul Lago di Gar­da. Stru­men­to indis­pens­abile per usufruire di diver­si servizi a prez­zo scon­ta­to, la CARD, un bel tesseri­no di car­ton­ci­no grande come un ban­co­mat, viene com­pi­la­ta, tim­bra­ta e con­seg­na­ta all’ospite al suo arri­vo nelle strut­ture ricettive del­la Riv­iera degli Olivi dal gestore del­la strut­tura ospi­tante, assieme a un opus­co­lo-gui­da ai parchi, i musei e i mezzi di trasporto che aderiscono all’iniziativa. Ai gestori viene prece­den­te­mente for­ni­ta dall’Azienda di Pro­mozione Tur­is­ti­ca. Nel­la sta­gione esti­va l’opuscolo-guida viene accor­pa­to al cal­en­dario man­i­fes­tazioni e lo com­ple­ta. Più di 30 gli ader­en­ti all’iniziativa: per citare alcu­ni esem­pi, con la CARD si otten­gono scon­ti sul­la del Lago, sul bigli­et­to del­la Funi­via per salire da Mal­ce­sine sul Monte Bal­do, sui bigli­et­ti d’ingresso per il Gia­rdi­no Botan­i­co di Novez­za – Fer­rara di Monte Bal­do e del Gia­rdi­no Botan­i­co Arturo Hrus­ka, per prati­care l’equitazione al cen­tro ippi­co Rossar e per volare con Delta­land di Capri­no.. Aderiscono all’iniziativa numerosi musei locali, di Verona, di Man­to­va, di Tren­to, molti … Insom­ma, non viene sfa­vorita nes­suna del­la pref­eren­ze dei tan­ti tur­isti, che gra­zie alla CARD han­no la pos­si­bil­ità di scegliere le attiv­ità più con­for­mi al gus­to indi­vid­uale spenden­do meno e pos­sono però anche, dan­do un’occhiata all’offerta col­le­ga­ta alla CARD, provare e sco­prire qual­cosa di nuo­vo, ren­den­do la vacan­za indi­men­ti­ca­bile.