Domenica 24 novembre concerto della pianista Leonora Armellini e del NED Ensemble

La stagione concertistica di Desenzano del Garda entra nel vivo

22/11/2013 in Concerti
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Dopo il debut­to del 10 novem­bre con il Trio Broz, che ha reg­is­tra­to il tut­to esauri­to all’Auditorium Andrea Celesti, entra nel vivo la sta­gione con­cer­tis­ti­ca desen­zanese.

Domeni­ca 24 novem­bre 2013 alle ore 17 si esi­birà Leono­ra Armelli­ni accom­pa­g­na­ta dal quin­tet­to di fiati del NED Ensem­ble e dal­la voce recitante di Mar­co Ongaro.

La gio­vane pianista è nota al grande pub­bli­co anche per­ché, nel feb­braio 2013, si è esi­bi­ta al Fes­ti­val di San­re­mo al pos­to di Daniel Baren­boim, eseguen­do lo Stu­dio op. 10 n. 3 di

F. Chopin di fronte a 155 mil­ioni di spet­ta­tori.

Leonora_primo_piano_2

 

 

 

 

 

 

 

Il pro­gram­ma vede musiche di Luciano Berio, Andrea Man­nuc­ci e Fran­cis Poulenc:

Luciano Berio (1925 – 2003)

Opus Num­ber Zoo

Per quin­tet­to di fiati

Andrea Man­nuc­ci (1960 — )

Homuncu­lus

Melol­o­go in otto par­ti su testo di Mar­co Ona­gro

Per voce nar­rante e quin­tet­to di fiati

Fran­cis Poulenc (1899 – 1963)

Ses­tet­to

Per pianoforte e quin­tet­to di fiati

Il prossi­mo appun­ta­men­to sarà domeni­ca 7 dicem­bre con il con­cor­so inter­nazionale di com­po­sizione “Mon­odram­ma”. Le quat­tro opere final­iste ver­ran­no ese­gui­te in pri­ma asso­lu­ta da parte del NED Ensem­ble e al ter­mine del­la ser­a­ta la giuria pre­mierà il vinci­tore.

L’ingresso è libero. Al ter­mine del con­cer­to ver­rà offer­to un aper­i­ti­vo dal­lo spon­sor Zava.

Leono­ra Armelli­ni, nata a Pado­va (Italia) nel 1992, si è diplo­ma­ta col mas­si­mo dei voti, la lode e la men­zione d’onore al all’età di soli 12 sot­to la gui­da di Lau­ra Palmieri, allie­va del grande Arturo Benedet­ti Michelan­geli.

Nel feb­braio 2013 si è esi­bi­ta al Fes­ti­val di San­re­mo al pos­to del grande Daniel Baren­boim, indis­pos­to, eseguen­do lo Stu­dio op. 10 n. 3 di F. Chopin di fronte a 155 mil­ioni di spet­ta­tori in mon­dovi­sione.

Il 23 set­tem­bre 2013, nel Teatro “alla Per­go­la” di Firen­ze, ha rice­vu­to dalle mani di Zubin Mehta il Pre­mio Inter­nazionale Galileo 2000 per il “grande cor­ag­gio e tal­en­to musi­cale”. Nel­la cat­e­go­ria musi­cale, è sta­ta pre­mi­a­ta, con Leono­ra, la Wiener Phil­har­moniker.

Nel 2010 ha vin­to il Pre­mio Jan­i­na Nawroc­ka per “la stra­or­di­nar­ia musi­cal­ità e la bellez­za del suono” al Con­cor­so Pianis­ti­co Inter­nazionale “F. Chopin” di Varsavia.

Dopo aver trascor­so la giovinez­za con­seguen­do numerosi riconosci­men­ti fra quali il pri­mo pre­mio asso­lu­to al Con­cor­so “Muzio Clemen­ti” e il Pre­mio “J.S.Bach” del­la cit­tà di Ses­tri Lev­ante, Leono­ra ha vin­to il “Pre­mio Venezia” (2005), col con­sen­so unanime del­la Giuria tec­ni­ca e del­la Giuria popo­lare, e il pri­mo pre­mio al Con­cor­so Pianis­ti­co Inter­nazionale “Camil­lo Tog­ni ” di Bres­cia-Gus­sa­go (2009).

Leono­ra è sta­ta invi­ta­ta ad esi­bir­si nelle sale da con­cer­to più pres­ti­giose d’Europa, nel­la “Weill Recital Carnegie Hall” di New York, nel­la “Musashino Con­cert Hall” di Tokyo e nel­lo “Stein Audi­to­ri­um” di New Del­hi. Suona rego­lar­mente come solista con orchestre ital­iane e straniere ed ha già inciso ben cinque CD.

Mar­co Ongaro nasce a Verona nel 1956. Inizia la sua attiv­ità artis­ti­ca come can­tau­tore, pub­bli­can­do nel 1987 l’album “Al”, che gli vale la Tar­ga Ten­co per la migliore opera pri­ma, cui seguono nel 1990 l’LP “Sono bel­lo den­tro” e nel 1995 il CD “Cer­ti sog­ni non si avver­a­no”.

Spazia in segui­to dal­la can­zone alla dram­matur­gia, dal­la let­ter­atu­ra all’opera lir­i­ca pro­ducen­do rac­colte di poe­sie e rac­con­ti, testi teatrali e libret­ti d’opera.

Nel 2003 inizia una fer­vi­da col­lab­o­razione con il com­pos­i­tore Andrea Man­nuc­ci, arrivan­do a debuttare insieme a Pari­gi con l’opera “ Kiki de Mont­par­nasse”.

Il NED Ensem­ble nasce nel 2006 dal­la con­di­vi­sione di prog­et­ti tra inter­preti e com­pos­i­tori che lavo­ra­no in stret­ta coop­er­azione per la pro­duzione di opere musi­cali. Il grup­po cameris­ti­co si esi­bisce in varie for­mazioni, dal quar­tet­to alla pic­co­la orches­tra da cam­era, pro­po­nen­do pro­gram­mi che spaziano nei generi e nelle epoche, sem­pre gui­dati da una coeren­za inter­na, stilis­ti­ca, crono­log­i­ca o tem­at­i­ca.

Forte di pres­ti­giose col­lab­o­razioni con Fes­ti­val come I pomerig­gi musi­cali di Milano, con isti­tuzioni come l’Opera Acad­e­my di verona, con artisti come Fabio Vac­chi e Azio Corghi, il grup­po van­ta già una fit­ta attiv­ità, apprez­za­ta da pub­bli­co e crit­i­ca.

Leonora-armellini-con-fazio-e-littizzetto

 

Parole chiave: