Partirà il 20 dicembre, con il Concerto di Natale, il cartellone dei concerti nella Capitale del Garda: otto appuntamenti tra prestigio e commemorazioni, con il filo conduttore della grande qualità della proposta

La Stagione Concertitica porta la musica internazionale a Desenzano

17/11/2022 in Concerti
Parole chiave: -
Di Redazione

Un viag­gio che va da a Pasqua, otto con­cer­ti e tan­ta qual­ità. Pre­sen­ta­ta la rasseg­na del­la sta­gione con­cer­tis­ti­ca che pren­derà il via il 20 dicem­bre a Desen­zano, andan­do a imple­mentare e com­pletare il pres­ti­gioso con­testo cul­tur­ale già inizia­to con il teatro.

La parten­za è già un bigli­et­to da visi­ta per l’intero cartel­lone: mart­edì 20 dicem­bre alle ore 21:00 nel Duo­mo desen­zanese si esi­birà l’orchestra dei “Cameristi”, for­ma­ta da musicisti dell’Orchestra Sin­fon­i­ca del­la RAI, in occa­sione del Con­cer­to di 2022. Bach, Mozart, Vival­di e Corel­li riecheg­ger­an­no tra le mura del Duo­mo gra­zie alla maes­tria dei musicisti di cal­i­bro nazionale.

Si pas­sa poi a giovedì 29 dicem­bre con il tradizionale Con­cer­to di Auguri, nel­la chiesa di San Bia­gio a Riv­oltel­la, che quest’anno vedrà la pre­sen­za di un quin­tet­to d’archi, i Phil­har­monis­ches Stre­ichquin­tett Berlin, che è uno degli ensem­ble da cam­era più apprez­za­ti a liv­el­lo mondiale.

Nota di redazione: Il Quin­tet­to dei Phil­har­monis­ches Stre­ichquin­tett Berlin, viene fonda­to su inizia­ti­va del­la gio­vane vio­lon­cel­lista rus­sa Tat­jana Vas­silie­va. Un ensem­ble di recen­tis­si­ma for­mazione e di alta classe com­pos­to da star inter­nazion­ali, legate oltre che dall’amicizia anche da espe­rien­za pluri­en­nale nel­la musi­ca da cam­era. Il reper­to­rio spazia dal baroc­co al clas­si­co fino al roman­ti­co e oltre, avval­en­dosi spes­so del­la col­lab­o­razione dei cele­bri solisti dei fiati dei Berliner.

Il 2023 si apre con il Recital Chi­tar­ris­ti­co di Alessio San­fe­lice, domeni­ca 15 gen­naio alle 17:00 pres­so l’Auditorium Celesti: il gio­vane tal­en­to, già vinci­tore del con­cor­so musi­cale “Cit­tà di Desen­zano del Gar­da”, si esi­birà con la sua fida­ta chi­tar­ra svar­ian­do da Bach a Brow­er in un per­cor­so artis­ti­co ric­co di com­pe­ten­za e bravura.

Gen­naio pros­egue con uno dei con­cer­ti più sen­ti­ti dal pun­to di vista del tema che affronta: ven­erdì 27 gen­naio, sem­pre nell’Auditorium Celesti, toc­cherà all’Associazione “Musi­ca InCan­to” com­mem­o­rare la Gior­na­ta del­la Memo­ria con un con­cer­to ded­i­ca­to. Un recital liri­co pre­sen­ta­to da Fran­co Masseroni che coin­vol­gerà volti noti del panora­ma desen­zanese come la sopra­no e la lonatese Mar­ta Plu­da: emozioni e ricor­do di una gior­na­ta che anche la musi­ca vuole cel­e­brare nel migliore dei modi.

Milani, Raineri e Toso sono invece i maestri che porter­an­no il “Nuo­vo Trio Ital­iano d’Archi” in Audi­to­ri­um domeni­ca 5 feb­braio, in un con­cer­to per la Cit­tà con le musiche di Schu­bert, Schnit­tke e Beethoven ad alternar­si tra movi­men­ti diver­si, diver­ten­ti e solenni.

Domeni­ca 19 feb­braio sarà il turno di un duo vin­cente, quel­lo tra clar­inet­to e pianoforte, rispet­ti­va­mente suonati da Bruno Righet­ti e Clau­dio Bon­figlio. Appun­ta­men­to sem­pre all’Auditorium Celesti alle ore 17:00.

Saba­to 18 mar­zo nuo­vo appun­ta­men­to com­mem­o­ra­ti­vo in occa­sione del­la Gior­na­ta per le Vit­time del Covid: a loro sarà ded­i­ca­to il Recital Pianis­ti­co di Pao­lo Sarub­bi all’interno del “Celesti” a par­tire dalle ore 21:00. L’artista suon­erà 15 impres­sioni per pianoforte in memo­ria di chi non è rius­ci­to a super­are il peri­o­do pandemico.

Chiusura di rasseg­na affi­da­ta al Quar­tet­to d’Archi del­la Scala, Man­ara, Pas­co­let­ti, Bra­coni, Poli­dori, con il Con­cer­to di Pasqua che si ter­rà alla chiesa di San Bia­gio a Riv­oltel­la, mart­edì 4 aprile alle ore 21:00.

Parole chiave: -

Commenti

commenti