Sisma di magnitudo 3,3 Richter, con epicentro sotto Belluno

La terra ha tremato sotto il monte Baldo

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
p.t.

La map­pa dei ter­re­moti, fra quel­li for­ti e gli altri avver­ti­ti solo stru­men­tal­mente, pro­pone nel­la zona del una grand­i­na­ta di seg­ni. Da ieri mat­ti­na ce n’è uno di più. Alle 7,49 la ter­ra ha trema­to per pochi sec­on­di. Il sis­tema di mon­i­tor­ag­gio con cui la provin­cia tiene sot­to con­trol­lo l’in­tero ter­ri­to­rio trenti­no, ha per­me­s­so di accertare che l’epi­cen­tro era una deci­na di chilometri a sud di Avio, in Destra Adi­ge, nel comune di Bel­luno Veronese ad una pro­fon­dità di 12 chilometri. Mag­ni­tu­do 3,3 gra­di Richter (la scala misura la poten­za lib­er­a­ta dal sis­ma), pari ad un quin­to gra­do Mer­cal­li (che seg­nala gli effet­ti sulle abitazioni e sug­li uomi­ni). Nes­sun dan­no anche se i bic­chieri han­no tintin­na­to nelle cre­den­ze, e solo un po’ di pau­ra per la gente che ha avver­ti­to bene la scossa.

Parole chiave: