La Tulipanomania del Parco Giardino Sigurtà vince il premio di “La fioritura più bella d’Italia”

Di Luigi Del Pozzo

Tuli­pano­ma­nia è la fior­it­u­ra di un mil­ione di tuli­pani che con giac­in­ti, mus­cari e nar­cisi col­o­ra i mesi di mar­zo ed aprile di uno dei parchi più bel­li d’Europa.

Il si è aggiu­di­ca­to così il pre­mio di “La fior­it­u­ra più bel­la d’Italia”, gra­zie al sondag­gio lan­ci­a­to dal net­work www.ilparcopiubello.it. 

I numeri sono da capogiro: un mil­ione di tuli­pani, oltre 300 vari­età di bul­bi, decine di aiuole per­fet­ta­mente dis­eg­nate. È Tuli­pano­ma­nia, la fior­it­u­ra più impor­tante di tuli­pani in Italia e la sec­on­da a liv­el­lo europeo, spet­ta­co­lo flo­re­ale che incan­ta migli­a­ia di vis­i­ta­tori del Par­co Gia­rdi­no Sig­urtà tra mar­zo ed aprile.

Un inter­esse al tur­is­mo green che aumen­ta soprat­tut­to nel peri­o­do di mas­si­mo splen­dore delle fior­i­t­ure, la pri­mav­era, e che ha con­dot­to la Seg­rete­ria Orga­niz­za­ti­va del net­work www.ilparcopiubello.it ad indire la pri­ma edi­zione del Pre­mio “La fior­it­u­ra più bel­la d’I­talia”.

Oltre 1000 tra parchi e gia­r­di­ni affil­iati al net­work si sono auto­can­di­dati e tra una selezione di dod­i­ci gran­di fior­i­t­ure, i vis­i­ta­tori e gli aman­ti del verde han­no potu­to votare dall’11 aprile al 2 mag­gio 2016 attra­ver­so un sondag­gio online, lan­ci­a­to dalle pagine dei social media de ilparcopiubello.it

Tuli­pano­ma­nia del Par­co Gia­rdi­no Sig­urtà ha avu­to la meglio, gra­zie alle sfav­il­lan­ti vari­età di tuli­pani (un mil­ione di esem­plari), giac­in­ti, mus­cari e nar­cisi che insieme ad Alli­um, Frit­il­lar­ie, Anemoni, Chion­o­doxa rap­p­re­sen­tano un fan­tas­ti­co quadro nat­u­rale che si evolve nel tem­po, mer­i­to del­la com­ple­ta riv­is­i­tazione annuale delle aiuole e dell’incremento dei bul­bi prove­ni­en­ti dall’Olanda e dal­la Turchia.

Pre­sen­ze ormai con­sol­i­date di ques­ta fior­it­u­ra sono il Nar­ciso Sig­urtà (reg­is­tra­to con il nome del­la famiglia Sig­urtà), il Tuli­pano Nero e l’imperdibile passeg­gia­ta lun­go il Viale delle Aiuole Fior­ite, carat­ter­iz­za­ta da decine di migli­a­ia di Tuli­pani.

Tut­tavia il Par­co Gia­rdi­no Sig­urtà offre sor­p­rese e fior­i­t­ure durante tut­ti i mesi di aper­tu­ra, da mar­zo a novem­bre. Dopo la fior­it­u­ra dei tuli­pani, mag­gio è il mese ded­i­ca­to alla rosa: 30.000 esem­plari rifioren­ti in due vari­età accom­pa­g­nano i vis­i­ta­tori in tut­to il chilometro del Viale delle Rose.

Il peri­o­do esti­vo, invece, regala fior­i­t­ure a pelo d’acqua: fior di Loto, giac­in­ti d’acqua, ibis­chi lacus­tri, papiri e fal­si papiri che col­ora­no i 18 laghet­ti del Par­co insieme alle centi­na­ia nin­fee rus­tiche e trop­i­cali, i cui petali mostra­no le gradazioni del rosa (pal­li­do, inten­so, rosso e ciclamino) insieme al bian­co, al gial­lo e al blu.

Oltre alla ric­chez­za flo­re­ale, ques­ta mer­av­igliosa oasi nat­u­ral­is­ti­ca ospi­ta un Labir­in­to con 1500 esem­plari di Tas­so, il Grande Tap­peto Erboso che è la dis­te­sa più vas­ta del Par­co con i due Laghet­ti Fior­i­ti al cen­tro, i Gia­r­di­ni Acquati­ci, teatro del­lo spet­ta­co­lo delle fior­i­t­ure estive, la maestosa Grande Quer­cia di oltre quat­tro sec­oli d’età, il Castel­let­to, luo­go di mem­o­rie let­ter­arie e sci­en­ti­fiche del­la famiglia Sig­urtà; e poi anco­ra l’Ere­mo, il Pog­gio degli Imper­a­tori e molto altro tut­to da sco­prire.