Ha vinto per «vendetta» e la veterana cala il poker. La bresciana Sbardolini è alla quarta partecipazione

La veronese Penè prima per gli inediti

22/07/2003 in Spettacoli
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Forse una ser­a­ta così l’attendeva da due anni. Di cer­to da domeni­ca sera una nuo­va moti­vazione entra di dirit­to tra gli input che spin­gono un gio­vane can­tante a salire sul pal­co del . Non solo voglia di emerg­ere, esi­bizion­is­mo, sfi­da con se stes­si o scommes­sa. Nell’elenco spic­ca ora anche la rival­sa o, per dirla con le parole di Sil­via Penè, vincitrice del­la tap­pa nel­la sezione inedi­ti, la vendet­ta . Ver­so chi o che cosa lo riv­ela la stes­sa ven­tiduenne di Bor­go Roma di Verona con l’hobby per la musi­ca ma di pro­fes­sione commes­sa in un negozio d’abbigliamento del cen­tro di Verona. «Di soli­to fac­cio ser­ate nei bar al pari di una col­le­ga che so non apprez­zare le mie can­zoni. Lei due anni fa parte­cipò e vinse al Fes­ti­val il pre­mio del­la crit­i­ca. Ho pen­sato che l’unico modo per far­le cam­biare idea sul mio con­to era quel­lo di seguire il suo per­cor­so e met­ter­mi in gio­co in una grande piaz­za, davan­ti ad una platea esi­gente e a una giuria popo­lare ma pur sem­pre qual­i­fi­ca­ta». Risul­ta­to ottenu­to, con Sil­via che sbaraglia gli avver­sari e ottiene gra­zie a Ten­tazioni , can­zone scrit­ta da lei e can­ta­ta in inglese, il bigli­et­to vali­do per il pas­sag­gio del turno. Dis­tanzi­a­to di cinque pun­ti Davide Tonel­lo ( Non vor­rei essere nei pan­ni di Dio ) e a seguire Gio­van­ni Bon­gio­van­ni accom­pa­g­na­to al sax da Gabriele ( Solo insieme ). A chi­ud­ere la clas­si­fi­ca Elisa Chesi­ni di Pes­cant­i­na ( L’inverno den­tro di me ), pri­gion­iera del­la sua emozione. Cor­sa soli­taria nel­la sezione inter­preti per la vet­er­ana Siria Sbar­doli­ni, già alla quar­ta parte­ci­pazione al Fes­ti­val. La stu­dentes­sa bres­ciana ha incan­ta­to la piaz­za di Gar­da, 800 i posti a sedere occu­pati, con la ripropo­sizione del­la cov­er Per dire di no di Alex­ia. Alle sue spalle il gio­vane avvo­ca­to veronese Ste­fano Coro­na, inci­ta­to da un chi­as­soso grup­po d’amici, bra­vo nel cimen­ta­r­si in un pez­zo miti­co come Smoke get in your eyes dei The Plat­ters. Entram­bi pas­sano alle semi­fi­nali men­tre per la patavina Mari­apia Prin­ci­valle di Mer­lara ( Così vivrai di Vale­ria Vis­con­ti) e Sil­via Berar­do di Cas­tel d’Azzano ( Almeno tu nell’universo di Mia Mar­ti­ni) il sog­no di mez­za estate è già tra­mon­ta­to . Il Fes­ti­val del Gar da ha ripro­pos­to nel suo com­p­lesso un canovac­cio ben olia­to, 112 le tappe orga­niz­zate nel cor­so di otto sta­gioni dall’associazione Bena­cus, per una for­mu­la che con­tin­ua a riscuotere inter­esse e sim­pa­tia da parte di un pub­bli­co etero­ge­neo. L’attenzione sale con la passerel­la delle ragazze in gara per il tito­lo di miss del Gar­da real­iz­za­to in col­lab­o­razione con l’agenzia di mod­elle New Faces e New Plan­et. Tre le uscite delle ragazze, con pic­chi d’interesse durante la sfi­la­ta in biki­ni. Pro­va del nove che ha con­sen­ti­to alla dici­as­set­tenne lom­bar­da Francesca Alborghet­ti di Rova­to, pre­mi­a­ta dal vicesin­da­co Giampao­lo Rossi, di aggiu­di­car­si la fas­cia di miss Gar­da. Tra gli ospi­ti del­la ser­a­ta, con­dot­ta da Tania Zam­paro, la più bel­la d’Italia nel 2000, Gre­ta Cominel­li e Susan­na Gec­chele, reduce dall’esperienza tele­vi­si­va nel pro­gram­ma di Rai Due Chi­ambret­ti c’è.

Parole chiave: