Domenica prossima la rinomata manifestazione podistica giunta alla sua nona edizione e patrocinata dal Comune. Tre percorsi, diverse difficoltà: uno è riservato ai diversamente abili. La Polisportiva pronta a festeggiare i 60 anni

La «Vighenzi» a passo di corsa tra colline e centro storico

09/07/2006 in Sport
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

E’ sta­ta pre­sen­ta­ta uffi­cial­mente a Padenghe, pre­sen­ti il sin­da­co Gian Car­lo Alle­gri e l’assessore allo sport Aldo Ribel­li, la 9ª edi­zione del meet­ing «Cit­tà di Padenghe», gara nazionale di cor­sa su stra­da che si diput­erà domeni­ca prossima.La pres­ti­giosa com­pe­tizione è patro­ci­na­ta dal Comune, dal­la Provin­cia e dal­la . Il grande appun­ta­men­to podis­ti­co come sem­pre, è orga­niz­za­to dal­la «mit­i­ca» Vighen­zi, sezione atlet­i­ca, il cui pres­i­dente è Car­lo Struglia ed il respon­s­abile tec­ni­co e orga­niz­za­ti­vo Giu­liano Zubani.Costantino Fel­ter, pres­i­dente del cir­cuito podis­ti­co del­la zona garde­sana di podis­mo, aiu­ta­to da tan­ti volon­tari, cur­erà la parte logis­ti­ca e il ris­toro durante tut­to il percorso.Più di mille atleti parteciper­an­no alle gare e saran­no al via domeni­ca 16, nel cen­tro storico.La maxi com­pe­tizione si divide in più gare. La pri­ma con parten­za in via Ver­di alle 9 ed arri­vo in via Pos­ser­lè, cen­tro sporti­vo poli­va­lente; è fis­sa­ta in km 1 e km 2,200. Con­tem­po­ranea­mente al meet­ing si svol­ger­an­no anche altri even­ti sportivi come la 20ª edi­zione del­la passeg­gia­ta non com­pet­i­ti­va, aper­ta a tut­ti, che si sno­da sulle colline moreniche, teatro di questo mag­nifi­co ter­ri­to­rio, e che prevede due per­cor­si: uno medio di 4 km ed un altro lun­go 8 km.La gara da un chilometro è la 2ª edi­zione del tro­feo per diver­sa­mente abili, (cir­ca 30, prove­ni­en­ti da Bres­cia, Desen­zano del Gar­da, Toscolano Mader­no); accom­pa­g­nati da Andrea Vairani che li vedrà tut­ti pre­miati e pro­tag­o­nisti. Infine due prove valide per i cam­pi­onati provin­ciali: cam­pi­ona­to provin­ciale e indi­vid­uale di cor­sa su stra­da per le cat­e­gorie gio­vanili, ama­tori mas­ter, maschile km 6,200 più fem­minile di km 4,200 e il cam­pi­ona­to provin­ciale di soci­età asso­lu­ta maschile di km 8,200 più quel­lo fem­minile di km 4,200.Questo sfor­zo orga­niz­za­ti­vo, dicono gli orga­niz­za­tori, nasce dal­la con­vinzione che lo sport deve essere di tut­ti e che è nec­es­sario creare le con­dizioni affinchè tut­ti pos­sano avvic­i­nar­si a ques­ta dis­ci­plina sporti­va, trovan­do una pro­pria dimen­sione sporti­va e men­tale. «Non siamo tut­ti cam­pi­oni — rib­adis­cono — ma tut­ti pos­si­amo cor­rere per star bene con noi stessi».Il grup­po atlet­i­ca sporti­va Vighen­zi i cui col­ori soci­etari sono il celeste ed il bian­co, con ques­ta man­i­fes­tazione, intende far­si pro­mo­tore di questo mes­sag­gio, così come opera in questo sen­so da ben 60 anni: a set­tem­bre la bel­la ricorrenza.

Parole chiave: