I livelli non si abbassano: alberghi ancora chiusi. A Desenzano le barche allontanate dal porto

L’acqua alta fa paura

25/11/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Con la ripresa del­la piog­gia e lo spau­rac­chio del ven­to è tor­na­to l’incubo-allagamento. I sis­te­mi di soc­cor­so di Pro­tezione Civile, Vig­ili del Fuo­co e asso­ci­azioni di volon­tari­a­to sono di nuo­vo in sta­to di mas­si­ma aller­ta. A Sirmione restano anco­ra alla­gati il parcheg­gio di Monte Bal­do, il lun­go­la­go e parte del cen­tro stori­co. Lo spet­tro dell’acqua aleg­gia soprat­tut­to sug­li alberghi che si trovano a ridos­so del Gar­da, come l’Eden, il Gia­rdi­no, il Con­ti­nen­tal, il Du Lac e tut­ti gli altri sit­uati sul­la spon­da ovest. Locali chiusi nel cen­tro. Per i gestori è ansia con­tin­ua. Per inizia­ti­va del Servizio Inter­co­mu­nale nei giorni scor­si sono sta­ti dis­lo­cati migli­a­ia di sac­chet­ti di sab­bia a pro­tezione degli ingres­si e degli scant­i­nati. Ris­chio allaga­men­to anche a Lugana, dove il lago è usci­to più volte negli ulti­mi giorni dall’invaso. Ricop­er­ti il por­tic­ci­o­lo di Colom­bare e in parte quel­lo di Lugana Mari­na. Ieri mat­ti­na il liv­el­lo oscilla­va tra i 170 e i 174 cen­timetri sopra lo zero idro­met­ri­co. Dal­la diga di Salionze scar­i­cano 190 metri cubi al sec­on­do: di più non si può. Anzi, si attende d’ora in ora il provved­i­men­to del Mag­is­tra­to del Po, Uffi­cio Oper­a­ti­vo di Man­to­va, che dispon­ga una riduzione: il Min­cio minac­cia di strari­pare. Dalle cen­trali Enel entra­no 112 metri cubi al sec­on­do, ai quali si devono aggiun­gere i 15 metri cubi. del­la cen­trale di Gargnano, olre agli appor­ti di fiu­mi e tor­ren­ti che finis­cono nel lago. Questo las­cia inten­dere un per­fet­to equi­lib­rio tra entra­ta ed usci­ta di acqua: ecco spie­ga­ta la ragione per cui i liv­el­li non accen­nano ad abbas­sar­si. Il bilan­cio idri­co è in per­fet­ta par­ità. Le pre­vi­sioni dif­fuse dall’Osservatorio Bianchi preve­dono per oggi «ven­to mod­er­a­to al mat­ti­no e debole nel pomerig­gio con direzione nord-nord est». Per domeni­ca, invece, il ven­to potrebbe rin­forzarsi nel­la ser­a­ta, sem­pre nel­la stes­sa direzione. Di con­seguen­za il lago si dovrebbe pre­sentare «poco mosso», a parte questo mat­ti­no. A Desen­zano stes­sa situ­azione. Gli alberghi che s’affacciano sul lun­go­la­go Bat­tisti, nel trat­to tra la piaz­za Mat­teot­ti e il Desen­zani­no, sono dife­si da sac­chi di sab­bia. Nel por­to molte barche sono state por­tate via dai proprietari.

Parole chiave:

Commenti

commenti