Ladri all’asilo

01/01/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Ladri entra­no in azione nel­la notte fra domeni­ca e lunedì e si intro­ducono nei locali del­la scuo­la d’in­fanzia San Gior­gio di Colà. Rubano il com­put­er fis­so, la stam­pante, una affet­ta­trice, dei pezzi di for­mag­gio las­ciati nel­la dis­pen­sa. Ma non si accon­tentano. Man­giano indis­tur­bati alcune con­fezioni di wurs­tel trovati nel frig­orif­ero del­la scuo­la e si bevono anche il caf­fè.

A fare la scop­er­ta è sta­ta una dipen­dente del­la scuo­la che lune­di mat­ti­na è entra­ta nel­l’ed­i­fi­cio, di pro­pri­età del comune, per­ché ave­va neces­sità di recu­per­are alcu­ni doc­u­men­ti.

All’en­tra­ta si è subito accor­ta che qualche cosa non anda­va per il gius­to ver­so. Una miri­ade di orme di scarpe, diver­so pan­tano, e del­la con­fu­sione nel­la zona dis­pen­sa ed uffi­ci.

Ha imme­di­ata­mente avvisato il pres­i­dente del­l’as­so­ci­azione dei gen­i­tori che gestisce la scuo­la, Rober­to Pachera, che ha imme­di­ata­mente infor­ma­to i di Lazise.

E’ la sec­on­da vol­ta in pochi mesi che scas­sano la por­ta antipan­i­co pos­ta sul retro del­la scuo­la — spie­ga Rober­to Pachera — in quan­to una visi­ta dei ladri l’ab­bi­amo avu­ta nel cor­so delle fes­tiv­ità dei San­ti. Allo­ra ci ave­vano ruba­to sola­mente il per­son­al com­put­er. Un bel dan­no comunque per­ché vi era­no con­ser­vati tan­ti dati nec­es­sari agli inseg­nan­ti per pro­cedere nel­la loro attiv­ità. Ques­ta vol­ta han­no com­pi­u­to le medes­ime azioni. Sono entrati da dietro, dal­la cam­pagna. Han­no taglia­to la rete di recinzione, han­no scas­sato la por­ta, ed han­no por­ta­to via le cose più cos­tose e più trasporta­bili.”

L’im­mo­bile è sta­to real­iz­za­to un paio di anni fa ed è una strut­tura fra le più mod­erne del­la provin­cia. E’ un pochi­no iso­la­ta anche se ubi­ca­ta in zona terme dove vi è mol­ta movi­men­tazione soprat­tut­to di giorno.

Abbi­amo già infor­ma­to un paio di asses­sori comu­nali dei fat­ti accadu­ti l’al­tra notte — con­tin­ua Pachera — ed abbi­amo sol­lecita­to l’am­min­is­trazione comu­nale ad instal­lare un impianto di allarme e di video­camere per­ché pos­sa essere un fat­ti­vo deter­rente ad azioni crim­i­nose così spi­acevoli e dan­nose. E’ davvero un pec­ca­to che una strut­tura così bel­la e recente abbia un tal­lone di Achille nelle porte pos­te­ri­ori del­l’im­mo­bile che con­sen­tano ai ladri di entrare facil­mente nei locali. Siamo amareg­giati per ques­ta ulte­ri­ore aggres­sione ad una strut­tura così impor­tante e tan­to cara alle nos­tre famiglie.”

Ser­gio Baz­er­la

 

Parole chiave: