Una cinquantina nel mondo

Laghi alleatiper la difesadell’acqua

04/10/2007 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
S.ZA.

Ieri, nel­la sala con­sil­iare del Comune di Gar­done Riv­iera, si è riu­ni­to il diret­ti­vo del­la rete ital­iana di Liv­ing Lakes, che include il Gar­da, il Mag­giore, il Trasi­meno, Bolse­na e Piedilu­co. La Fon­dazione, che ha la pro­pria sede a Berli­no, com­prende una cinquan­ti­na di laghi di tut­to il mon­do. Lo scopo: pro­muo­vere la natu­ra, l’ambiente e gli ani­mali, soste­nen­do isti­tuzioni non­prof­it per la tutela del territorio.«Dobbiamo tute­lare al meglio le acque dol­ci – spie­gano Aventi­no Frau, pres­i­dente del­la Comu­nità, e Fiorel­lo Pri­mi, di Peru­gia -. Nelle Fil­ip­pine, in Thai­lan­dia, Indone­sia e Africa sono spes­so avve­le­nate. L’obiettivo del­la Fon­dazione è di sen­si­bi­liz­zare i gov­erni a inter­venire per la sal­va­guardia del pat­ri­mo­nio idri­co. Da noi i prob­le­mi sono dif­fer­en­ti e riguardano, in par­ti­co­lare, l’uso di tali risorse (per l’agricoltura, l’industria, il tur­is­mo), i liv­el­li dei baci­ni, la . Intan­to abbi­amo com­in­ci­a­to a pre­dis­porre la car­ta degli sport acquati­ci, con le linee gui­da e gli indirizzi».Il diret­ti­vo ital­iano del Liv­ing Lakes ha esam­i­na­to anche le richi­este di ade­sione dell’Unione sport popo­lari (Uisp) e del­la Lega di pro­tezione degli uccel­li (Lipu).Si è poi dis­cus­so del­la neces­sità di creare un’accademia sci­en­tifi­ca per lo stu­dio delle acque dol­ci, e portare avan­ti prog­et­ti come quel­lo riguardan­ti l’energia rin­nov­abile. La prossi­ma assem­blea mon­di­ale si ter­rà in Italia, nel set­tem­bre 2008.

Parole chiave: