Prima l'alga anabaena, poi un inconveniente tecnico al depuratore dell'Arena che per un paio di giorni ha fatto aumentare gli scarichi di nutrienti azotati nel Galanzana….

Lago troppo basso: Malossini chiede spiegazioni sui prelievi

19/08/2000 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Pri­ma l’al­ga anabae­na, poi un incon­ve­niente tec­ni­co al depu­ra­tore del­l’Are­na che per un paio di giorni ha fat­to aumentare gli scarichi di nutri­en­ti azo­tati nel Galan­zana (e quin­di nel lago), infine un anom­alo e pro­l­un­ga­to abbas­sa­men­to del liv­el­lo del­l’ac­qua del Gar­da. Questi i fenomeni a cui gli uffi­ci tec­ni­ci comu­nali han­no dovu­to «assis­tere» nelle ultime set­ti­mane. Impo­ten­ti? Forse sì. Tut­tavia il sin­da­co Mal­ossi­ni ha deciso di saperne di più. Per quan­to riguar­da il liv­el­lo del­l’ac­qua, che potrebbe avere un suo ruo­lo nelle altre anom­alie, il sin­da­co ha invi­a­to una let­tera a Mag­is­tra­to del Po, chieden­do di avere rag­guagli pre­cisi sui pre­lievi effet­tuati nel Gar­da per abbev­er­are le cam­pagne padane. Non solo: Mal­ossi­ni sug­gerisce anche di fornire queste utili infor­mazioni a tut­ti gli organ­is­mi che si occu­pano del­la tutela del lago. Ecco cosa scrive: «In relazione alle comu­ni­cazioni recen­te­mente per­venute allo scrivente, che han­no evi­den­zi­a­to prob­le­mi nel fun­zion­a­men­to degli impianti di bio­log­i­ca, con con­seguente aumen­to dei nutri­en­ti azo­tati, all’anom­alo peri­o­do mete­o­ro­logi­co che ha accen­tu­a­to il fenom­e­no delle alghe dovute ad un rimesco­la­men­to del­la colon­na idri­ca a causa delle diverse tem­per­a­ture tra le acque super­fi­ciali e pro­fonde, si va ad aggiun­gere un con­sis­tente abbas­sa­men­to del liv­el­lo del­l’ac­qua del lago dovu­to ai pre­lievi a fini irrigui, che accen­tua gli incon­ve­ni­en­ti ambi­en­tali ed è moti­vo di pre­oc­cu­pazione e protes­ta. La scrivente ammin­is­trazione si vede per­tan­to obbli­ga­ta ad inter­pel­lare gli uffi­ci delle com­pe­ten­ti ammin­is­trazioni in ind­i­riz­zo, al fine di richiedere e conoscere le modal­ità di tali pre­lievi nonchè l’at­ti­vazione di una pro­ce­du­ra di con­trol­lo, che la ren­da com­partecipe tenen­dola infor­ma­ta del­la doverosa atten­zione che deve essere data alla risor­sa eco­nom­i­ca lago di Garda».

Parole chiave: -

Commenti

commenti