L’agricoltura e le sue antiche tradizioni in mostra a Lazise

16/08/2016 in Attualità
Parole chiave: -
Di Sergio Bazerla

Tur­isti non sola­mente in spi­ag­gia e per le vie del cen­tro stori­co lacisiense ma anche nel­la cam­pagna. E non sola­mente per gior­nate fer­ragostane agresti ma per ammi­rare le bellezze del­la motor­iz­zazione agri­co­la di una vol­ta. In bel­la mostra in local­ità Parolot­ta, pres­so l’azien­da agri­co­la dei fratel­li Mar­ca­to oltre un centi­naio di trat­tori d’e­poca, che han­no fat­to davvero epoca nel­la mec­ca­n­iz­zazione delle attiv­ità agri­cole nel­l’im­me­di­a­to dopoguer­ra. Tre giorni di fes­ta e di ker­messe per la dodices­i­ma edi­zione del­la “Fes­ta del­la Treb­biatu­ra ed aratu­ra” con le mac­chine agri­cole d’e­poca. Momen­ti inter­es­san­ti, soprat­tut­to per le famiglie, i bam­bi­ni, gli agri­coltori, con la pro­va del­la treb­biatu­ra del fru­men­to e del mais ed anche con le prove di aratu­ra con i vec­chi trat­tori Lan­di­ni dal loro suono uni­co ed irripetibile.

A portare il salu­to al Grup­po Treb­bi­a­tori di San­drà che ha orga­niz­za­to la man­i­fes­tazione è giun­to inaspet­tata­mente anche il vesco­vo di Verona Mons. Giuseppe Zen­ti che ha sot­to­lin­eato come la vita dei campi sia una delle azioni più mer­i­to­rio del­l’uo­mo e del­la comu­nità oper­ante.

E’ inter­venu­to anche il sin­da­co di Lazise Luca Sebas­tiano con alcu­ni mem­bri del­la giun­ta.

Una man­i­fes­tazione di questo tipo ci ripor­ta indi­etro con gli anni e ci fa conoscere le antiche tradizioni del­la cam­pagna — ha sot­to­lin­eato Sebas­tiano — e la grande fol­la che c’è oggi qui alla Parolot­ta sta a sig­nifi­care che le tradizioni, gli usi, i cos­tu­mi del­la soci­età con­tad­i­na sono sto­ria di una comu­nità, di un popo­lo e di una Nazione.”

Abbi­amo inizia­to alla fine degli anni ottan­ta — sot­to­lin­ea Augus­to Mod­e­na, por­tav­oce del Grup­po Treb­bi­a­tori San­drà — per pura pas­sione. Man mano il grup­po si è ingrossato ed ora è la pri­ma realtà di questo genere a liv­el­lo provin­ciale. Siamo rimasti sbalordi­ti dal­la grande pre­sen­za dei trat­tori, oltre un centi­naio, dal­la gente che ha vis­i­ta­to la mostra, l’at­ten­zione delle famiglie alla treb­biatu­ra ed aratu­ra. La voglia di far conoscere le antiche tradizioni, i lavori, le attrez­za­ture di una vol­ta ai bam­bi­ni ed ai ragazzi. Con ques­ta man­i­fes­tazione davvero tra­man­di­amo ai pos­teri, orig­i­ni, cul­tura, vita dei campi.”

Per la nos­tra famiglia è un orgoglio ed un piacere ospitare sul­l’a­ia il Grup­po  Treb­bi­a­tori San­drà con i loro mezzi e la loro voglia di fare — spie­ga Mat­teo Mar­ca­to — e la grandiosa parte­ci­pazioni di questo fer­ragos­to ci ha con­vin­to, se mai ce ne fos­se sta­to bisog­no, che ques­ta è la sto­ria e la vita del­la nos­tra gente, delle nos­tre famiglie, dei nos­tri luoghi tan­to cari.”

Ser­gio Baz­er­la

Trebbiatura a Lazise1

 

 

 

 

 

ph Ama­to

Parole chiave: -