Vacanza blindata e top secret Discrete, ma numerose le misure di sicurezza

L’ambasciatore Ronald Spogli a Villa Feltrinelli

04/10/2008 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Franco Mondini

Richard Gere, l’ultimo ospite eccel­lente, passeg­giò per il paese, fir­man­do auto­grafi e accettan­do di far­si immor­ta­lare. Si fer­mò in una gela­te­ria, davan­ti al por­to, dai fratel­li Donel­li e alla Casa del for­mag­gio per la meren­da dei figli. Ieri è sta­ta la vol­ta dell’ambasciatore Usa in Italia Ronald Spogli che ha scel­to Vil­la Fel­trinel­li, l’ex dimo­ra di Ben­i­to Mus­soli­ni, per una vacan­za in un alber­go a cinque stelle dove i con­fort si sprecano.Blindata la visi­ta dell’ambasciatore che ieri è arriva­to a Gargnano per un bre­vis­si­mo sog­giorno, accom­pa­g­na­to dal­la moglie che lo ave­va pre­ce­du­to. Visi­ta che dove­va rimanere seg­re­ta, ma tan­ta pre­sen­za di forze dell’ordine ha dato nell’occhio, ingeneran­do i pri­mi sospet­ti. Persi­no il sin­da­co Gian­fran­co Scar­pet­ta era all’oscuro di tut­to. «Non ne so niente. Ho chiam­a­to i , mi han­no rispos­to che non pos­sono dir­mi nul­la. In parec­chi mi han­no chiesto cosa stesse acca­den­do a Gargnano» rib­adisce sec­ca­to il pri­mo cit­tadi­no che da tem­po accarez­za l’idea di trasfor­mare la vil­la in museo: «Mi han­no det­to solo che arriva­va l’ambasciatore Usa…». Visi­ta lam­po e nel­la mas­si­ma seg­retez­za per motivi ovvi­a­mente di sicurez­za. Con servizio d’ordine e di tutela orga­niz­za­to dall’Ambasciata Usa che ha potu­to con­tare sull’appoggio dei cara­binieri di Gargnano.Ieri mat­ti­na alle 9 un fur­gone che trasporta­va cani capaci di fiutare esplo­sivi era fer­mo davan­ti alla caser­ma dei cara­binieri di Gargnano. Pre­sen­ti anche i vig­ili del fuo­co e i volon­tari del Gar­da per la bonifi­ca all’esterno di Vil­la Fel­trinel­li che si tro­va a lago, tra Gargnano e la local­ità San Giacomo.E per tut­to il giorno è sta­to un via vai di auto blu con lam­peg­giante. Sono state anche viste delle cor­pu­lente guardie del cor­po nei din­torni del­la ele­gante dimora.Nel pomerig­gio l’ambasciatore ha fat­to l’ingresso in vil­la. Stan­do ai si dice, ma nes­suno uffi­cial­mente con­fer­ma la notizia, già oggi o al mas­si­mo domani l’ambasciatore, che è in tran­si­to sul Gar­da, in visi­ta pri­va­ta, dovrebbe las­cia­re il paese sen­za aver avu­to il tem­po di ammi­rare le bellezze di Gargnano. Il moti­vo? La sua sicurez­za.

Parole chiave: