Itinerari naturalistici (in bicicletta e a piedi) – gastronomia – cultura

L’anima verde della Lombardia”

15/09/2010 in Attualità
Di Luca Delpozzo

Quali col­ori vi sovven­gono pen­san­do alla Lom­bar­dia? State forse pen­san­do all’azzurro inten­so dei mer­av­igliosi laghi dell’Italia set­ten­tri­onale? Oppure alle grigie tinte del mon­do del­la finan­za? O avete in mente un’intera gam­ma di col­ori, ad esem­pio quel­li di , cap­i­tale del­la moda e del­la cul­tura ital­iana? Noi deside­ri­amo pre­sen­tarvi un col­ore del­la Lom­bar­dia che forse non vi aspet­tate: il verde.”Sollecitati da ques­ta inusuale doman­da, 8 gior­nal­isti tedeschi han­no parte­ci­pa­to dal 10 al 13 set­tem­bre 2010 ad un viag­gio stam­pa ded­i­ca­to all’anima verde del­la Lom­bar­dia. Un edu­ca­tion­al tour regionale in un ter­ri­to­rio fat­to di natu­ra, campi colti­vati parchi e zone pro­tette ben rap­p­re­sen­ta­to dal sim­bo­lo del­la Regione: la rosa camu­na su uno sfon­do verde.I gior­nal­isti, ai quali era sta­ta chi­es­ta una cer­ta preparazione fisi­ca, sono sta­ti feli­ci di essere accom­pa­g­nati in escur­sioni a pie­di o in bici­clet­ta a sco­prire l’ambiente, la gas­trono­mia e, ovvi­a­mente, gli aspet­ti stori­ci e cul­tur­ali del­la nos­tra regione.L’Assessorato al Tur­is­mo del­la Provin­cia di Bres­cia ha orga­niz­za­to la pre­sen­za dei gra­di­tis­si­mi ospi­ti nel bres­ciano par­tendo dal­la pri­ma tap­pa dell’itinerario: la Fran­ci­a­cor­ta. Una bel­la gior­na­ta di sole ha accolto la visi­ta al Monas­tero di San Pietro in Lam­osa e, un’escursione in bici­clet­ta nel­la Ris­er­va Regionale delle Tor­biere del Sebi­no ha, poi, con­dot­to i gior­nal­isti diret­ta­mente in can­ti­na, dove han­no degus­ta­to le effer­ves­cen­ti bol­licine del Fran­ci­a­cor­ta. La pri­ma gior­na­ta si è con­clusa sul Lago d’Iseo con l’assaggio del­la cuci­na clusanese.Soncino, il Par­co dell’Oglio e Cre­ma sono state le mete rag­giunte, ped­a­lan­do, nel­la gior­na­ta di saba­to 11 set­tem­bre per poi fare ritorno, domeni­ca 12, in ter­ra bres­ciana, a Lona­to. La Roc­ca e la han­no molto impres­sion­a­to i gior­nal­isti che, dopo una passeg­gia­ta, non han­no man­ca­to la degus­tazione del Lugana. Un’escursione a Solferi­no e sulle ha quin­di por­ta­to, a pie­di, la comi­ti­va a Vol­ta Man­to­vana. Dopo una bel­la ser­a­ta a Man­to­va, l’educational tour si è con­clu­so con la nel Par­co del Min­cio ver­so il san­tu­ario del­la Bea­ta Vergine Maria delle Gra­zie. “E’ sta­ta un’ottima oppor­tu­nità di col­lab­o­razione tra pub­bli­co e pri­va­to che ha fat­to sco­prire una Lom­bar­dia poco rap­p­re­sen­ta­ta su media europei e che, al con­trario, ha molto da offrire ” ha det­to il Pres­i­dente Mol­go­ra aus­pi­can­do il pros­egui­men­to di sim­ili inizia­tive. I gior­nal­isti han­no man­i­fes­ta­to il loro entu­si­as­mo per le sor­pren­den­ti scop­erte che ora atten­dono un riscon­tro pro­mozionale.