BRESCIANI: “DOMANI A ROMA AL MINISTERODECIDEREMO QUANDO ARRIVERANNOI SOLDI PER L’AMPLIAMENTO DI GAVARDO”. BORELLI: “PER L’OSPEDALE GARDESANO ABBIAMO INVESTITO OLTRE 14 MILIONI D’EURO”

L’Assessore Brescioani ha inaugurato la risonanza magnetica di Desenza

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

E’ sta­ta una gior­na­ta di fes­ta e sod­dis­fazione quel­la che ha avu­to luo­go ques­ta mat­ti­na all’Ospedale di Desen­zano del Gar­da. Infat­ti, alla pre­sen­za dell’Assessore regionale alla San­ità Luciano Bres­ciani, del Diret­tore Gen­erale Mau­ro Borel­li e di tut­ta la diri­gen­za dell’AOD (Diret­tore San­i­tario Lucio Dalfi­ni, Diret­tore Ammin­is­tra­ti­vo Adri­ano Vai­ni e del Pre­sidio Ospedaliero Desenzano/Lonato Gian­pao­lo Bra­gan­ti­ni), è sta­ta inau­gu­ra­ta la Riso­nan­za Mag­net­i­ca Nucleare (RMN).Dopo la benedi­zione ed il taglio del nas­tro, Borel­li nell’Aula Magna dell’Ospedale ha fat­to il pun­to del­la situ­azione dei lavori con­clusi e di quel­li in ese­cuzione, illus­tran­do ai pre­sen­ti opere per oltre 14 mil­ioni d’euro. “Qual­cuno in pas­sato ha det­to che ave­vo dimen­ti­ca­to l’Ospedale di Desen­zano – ha sot­to­lin­eato Borel­li -, invece oggi cre­do che dimos­tri­amo con i fat­ti che ques­ta val­u­tazione era total­mente pri­va di fon­da­men­to. La RMN è solo un tas­sel­lo, benché impor­tan­tis­si­mo, dell’importante mosaico che sti­amo real­iz­zan­do qui nel bas­so Gar­da gra­zie al con­tin­uo appog­gio del­la ”.Oltre alla RMN (costa­ta 1.413.000 euro), il Diret­tore Gen­erale ha pre­sen­ta­to tra gli altri la real­iz­zazione del nuo­vo Bloc­co Oper­a­to­rio (cos­to 6.680.000 euro)e del nuo­vo Pron­to Soc­cor­so (1.021.000 euro).La notizia però più atte­sa del­la gior­na­ta non riguar­da­va l’Ospedale di Desen­zano, ma ben sì quel­lo di Ga-var­do ed è sta­to pro­prio l’Assessore Bres­ciani a porre fine alla rid­da di voci che fan­no di con­torno al‑l’attesissimo ed ormai non più rin­vi­a­bile ampli­a­men­to dell’Ospedale gavardese.“Proprio domani mat­ti­na – ha spie­ga­to Bres­ciani -, ci sarà un incon­tro a Roma pres­so il Min­is­tero per decidere quan­do arriver­an­no i 29 mil­ioni d’euro dal Gov­er­no che, la Regione inte­gr­erà per rag­giun­gere i 31,5 mil­ioni d’euro nec­es­sari per l’ampliamento. Ques­ta notizia è impor­tante non solo per con­fer­mare che i sol­di ci sono (questi arriver­an­no tra la fine del­la pri­mav­era e l’inizio dell’estate prossi­ma), ma soprat­tut­to per­ché dare­mo una rispos­ta conc­re­ta alla doman­da d’assistenza san­i­taria dell’Alto Gar­da”. “Quest’annuncio dell’assessore – ha con­clu­so Borel­li -, non solo mette la paro­la fine ad anni d’inutili e ster­ili polemiche su quest’annosa vicen­da, ma soprat­tut­to pre­mia l’accordo sot­to­scrit­to dal 93% dei Comu­ni coin­volti che han­no deciso, insieme all’AOD, d’appoggiare l’idea d’ampliare l’Ospedale di Gavar­do come uni­ca soluzione pos­si­bile tenu­to con­to delle disponi­bil­ità finanziarie. Si trat­ta a mio avvi­so di una impor­tante vit­to­ria per tut­ti i cit­ta­di­ni del­la zona”.

Parole chiave: