L’assessore provinciale Bendinelli candidato a sindaco anti Timone

28/03/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
a.p.

Adesso è uffi­ciale: sarà il gio­vane asses­sore provin­ciale al tur­is­mo Davide Bendinel­li il can­dida­to sin­da­co del­la lista anti Tim­o­ne nelle ormai immi­nen­ti elezioni ammin­is­tra­tive. Uffi­cial­iz­za­to anche il nome e il sim­bo­lo del­lo schiera­men­to: si trat­terà di una civi­ca che avrà la denom­i­nazione di Prog­et­to Gar­da, men­tre l’emblema sarà una vedu­ta stiliz­za­ta del­la Roc­ca affac­cia­ta sul gol­fo di Gar­da. «Si trat­ta di una lista che, attorno ad un prog­et­to e a un pro­gram­ma ammin­is­tra­ti­vo con­di­vi­so, rac­coglie tutte le espe­rien­ze politiche garde­sane alter­na­tive al Tim­o­ne» spie­ga Bendinel­li. A quan­to è dato sapere, l’elenco dei can­di­dati che soster­ran­no il gio­vane asses­sore provin­ciale è già sta­to intera­mente sti­la­to, ma Bendinel­li mantiene per ora il ris­er­bo. Di cer­to si sa che del­la sua squadra faran­no parte l’ex sin­da­co Gus­ta­vo Bussinel­lo e il dot­tor Gian Pao­lo Rossi, che fu già asses­sore due volte in pas­sato. Sarà cer­ta­mente in lista anche Anto­nio Pasot­ti, respon­s­abile per il tur­is­mo nel diret­ti­vo del­la (Pasot­ti fu tra l’altro anche asses­sore nel­la pri­ma ammin­is­trazione Comenci­ni, stac­can­dosi suc­ces­si­va­mente dal­la lin­ea polit­i­ca del Tim­o­ne). Non saran­no invece in for­mazione Vit­tori­no Zanet­ti e Romano Mac­cari, i due leader «stori­ci» di Con Gar­da, il movi­men­to civi­co che ha sin qui guida­to l’opposizione al grup­po del Tim­o­ne. Zanet­ti qualche tem­po addi­etro era sta­to anche indi­ca­to da Con Gar­da come il pos­si­bile can­dida­to sin­da­co: «Quan­do però è emer­sa la conc­re­ta pos­si­bil­ità di una coal­izione molto ampia che avesse come leader Davide Bendinel­li — spie­ga l’interessato — il nos­tro grup­po ha ader­i­to imme­di­ata­mente, con­vin­to del­la valid­ità del prog­et­to e del can­dida­to, che rap­p­re­sen­ta oltret­tut­to una net­ta rot­tura rispet­to agli sche­mi di con­trap­po­sizione polit­i­ca che han­no carat­ter­iz­za­to negli ulti­mi anni la vita pub­bli­ca a Gar­da. È evi­dente — con­clude Zanet­ti — che a questo pun­to non era più nec­es­sario un mio coin­vol­gi­men­to diret­to nel­la lista per le ammin­is­tra­tive». Davide Bendinel­li, garde­sano, è il più gio­vane asses­sore provin­ciale d’Italia: ha ven­tisette anni. È sta­to elet­to in Con­siglio provin­ciale nel­la fila di Forza Italia e pro­prio il movi­men­to azzur­ro ave­va reso nota nelle scorse set­ti­mane la pos­si­bil­ità di un suo impeg­no diret­to anche nel­la vita ammin­is­tra­ti­va del­la cit­tad­i­na riv­ieras­ca. «Sono nato e cresci­u­to qui — ave­va dichiara­to Bendinel­l­li in un comu­ni­ca­to dif­fu­so dal Club garde­sano di Forza Italia — e quin­di ho un legame pro­fon­do con ques­ta ter­ra che a mio modo di vedere non viene val­oriz­za­ta nel modo gius­to». Il gio­vane asses­sore è in qualche modo «figlio d’arte»: il padre Gus­ta­vo è infat­ti con­sigliere comu­nale uscente del grup­po di Con Gar­da ed ave­va già in prece­den­za mat­u­ra­to altre espe­rien­ze ammin­is­tra­tive. E a propos­i­to del grup­po con­sil­iare di Con Gar­da, pare sicuro che del­la lista che soster­rà la can­di­datu­ra a sin­da­co di Davide Bendinel­li — sec­on­do le voci che cor­rono in paese — faran­no parte anche i con­siglieri uscen­ti Pier­lui­gi Loren­zi­ni e Maria Luisa Brunelli.

Parole chiave: