Diffuso il bilancio dei vigili urbani: aumentati i servizi per la sicurezza ma il personale non basta. Rispetto all'anno precedente le multe sono trecento in meno

L’autovelox ha colpito 1880 volte

Di Luca Delpozzo
Elia Botturi

Nel giorno di San Sebas­tiano, pro­tet­tore dei vig­ili urbani, si è svol­ta la tradizionale fes­ta del cor­po del­la Polizia munic­i­pale e come ormai è con­sue­tu­dine è sta­ta l’oc­ca­sione per fare un bilan­cio delle attiv­ità del­l’an­no da poco ter­mi­na­to. Dopo la mes­sa nel­la basil­i­ca del Castel­lo si è svol­ta la cena che da tredi­ci anni rap­p­re­sen­ta un momen­to di rif­les­sione e fes­ta per agen­ti e famiglie.Alla pre­sen­za del sin­da­co, il coman­dante Aldo Aresti ha fat­to il pun­to del­la situ­azione, relazio­nan­do sul lavoro dei vig­ili, che sta diven­tan­do sem­pre più ampio e sem­pre meno vin­co­la­to alle sem­pli­ci multe.«Nonostante la per­pet­ua caren­za di organ­i­co — ha spie­ga­to Aresti — anche quest’an­no la polizia munic­i­pale ha real­iz­za­to gli obi­et­tivi richi­esti dal­l’am­min­is­trazione e pen­so sod­dis­fat­to le aspet­ta­tive del­la popo­lazione. Il nos­tro è sta­to un impeg­no quo­tid­i­ano per la sicurez­za delle strade e per i con­trol­li che la legge impone, con un notev­ole lavoro anche in uffi­cio. Il coman­dante ha pos­to l’ac­cen­to sul servizio svolto per garan­tire il rispet­to del­la nuo­va legge sul­l’u­so del cas­co, che obbli­ga tut­ti, anche i mag­gioren­ni, ad indos­sar­lo alla gui­da dei ciclo­mo­tori. Le con­travven­zioni sono state 178 — ha com­men­ta­to Aresti — di cui solo 22 a minoren­ni e le altre a per­sone che fino a poco tem­po fa non era­no tenute a portare il cas­co». Nel det­taglio vedi­amo che i ver­bali per vio­lazione del codice del­la stra­da sono sta­ti 4.036, tre­cen­to in meno allo scor­so anno, di cui una parte con­sis­tente, poco meno di 2.000, per multe da autovelox a fini pre­ven­tivi. Oltre 250 le con­travven­zioni per man­ca­to uso del­la cin­tu­ra di sicurez­za e 19 i ver­bali per inci­den­ti stradali, di cui 13 con fer­i­ti. I sequestri di veicoli per man­ca­ta cop­er­tu­ra assi­cu­ra­ti­va sono sta­ti 36, così come i cantieri edili con­trol­lati, 267 scorte a funer­ali, 124 a carichi eccezion­ali, 290 i sopral­lu­oghi per tagli stra­da e pon­teg­gi. Numerose le man­sioni in uffi­cio: 974 ces­sioni di fab­bri­cati, 926 cam­bi di res­i­den­za, 190 pratiche arti­giane e 96 ricon­giung­i­men­ti famil­iari di stranieri. Ora i vig­ili con­tano 9 agen­ti, ma è in via di trasfer­i­men­to un’u­nità e solo dopo un paio di mesi sarà rimpiaz­za­ta gra­zie ad un concorso.