Dalla scuola materna alla pavimentazione nell’abitato di Cisano

Lavori pubblici, tanti cantieri aperti

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
se.za.

E’ usci­to il pri­mo numero di «Insieme», notiziario del comune di San Felice. Il comi­ta­to di redazione è com­pos­to dal sin­da­co Ambro­gio Flo­ri­oli, dal­l’asses­sore alla pub­bli­ca istruzione Mas­si­mo Moret­ti, da Guia Bolog­nani, Michele Cas­sari­no, Sil­vio Frances­chi­ni e Gian­fran­co Piz­zo­co­lo. Tra le altre notizie com­pare l’e­len­co delle opere pub­bliche in cor­so: l’am­pli­a­men­to del­la scuo­la mater­na «Anna Maria Borgh­ese» a Portese, la sis­temazione del­l’uf­fi­cio postale dinanzi alla chiesa mon­u­men­tale del cen­tro stori­co (la dit­ta Alber­to Bac­co­lo e figlio si è aggiu­di­ca­ta l’ap­pal­to di entram­bi i lavori), la costruzione del nuo­vo oleifi­cio in local­ità Gere, l’as­fal­tatu­ra di strade per una super­fi­cie com­p­lessi­va di 20 mila metri qua­drati. Per il 2001 sono pre­visti: il com­ple­ta­men­to del­la pavi­men­tazione del­l’abi­ta­to di Cisano (210 mil­ioni di spe­sa); l’ul­ti­mazione del mar­ci­apiede lun­go via del Carmine (210 mil­ioni); la sis­temazione del­la piaz­za di Portese, prog­et­to esec­u­ti­vo del geome­tra Momi­no Momet­ti (il mutuo con­trat­to con la Cas­sa Deposi­ti di Roma ammon­ta a 632 mil­ioni); una trenti­na di loculi nel cimitero, per far fronte alle esi­gen­ze più imme­di­ate (135 mil­ioni), con l’ipote­si di costru­irne in futuro altri 90 e dieci tombe di famiglia, spenden­do 650 mil­ioni. E’ in cor­so l’ap­pal­to per la sis­temazione idrauli­ca del rio Cisano e il poten­zi­a­men­to del­l’impianto di soll­e­va­men­to del­la pre­sa a lago del­l’ac­que­dot­to, in local­ità Por­tic­ci­oli (400 mil­ioni). Altri lavori di minore entità riguarder­an­no l’il­lu­mi­nazione al por­to di San Felice e nel­l’area adi­a­cente la chiesa di Cisano, i servizi igien­i­ci al por­to di Portese, l’ab­bat­ti­men­to delle bar­riere architet­toniche in e nel Palaz­zo ex Monte di Pietà. L’uf­fi­cio tec­ni­co ha pre­dis­pos­to lo stu­dio per gli inter­ven­ti sul­l’ac­que­dot­to e le fog­na­ture (186 mil­ioni). Gli architet­ti Giusep­pina Fer­rari e Andrea Bona stan­no invece redi­gen­do il prog­et­to pre­lim­inare dei per­cor­si ciclo-pedonali attrezzati.

Parole chiave:

Commenti

commenti