Alberto Tomei confermato presidente all’unanimità dai 20 sindaci soci

L’Azienda Gardesana Servizi conferma il presidente e rinnova il Consiglio di Amministrazione

Di Luigi Del Pozzo

vara il nuo­vo con­siglio di ammin­is­trazione che rimar­rà in car­i­ca per i prossi­mi tre anni. Alber­to Tomei è sta­to con­fer­ma­to all’unanimità pres­i­dente del­la soci­età che gestisce il ciclo inte­gra­to dell’acqua nei Comu­ni dell’area gardesana,

Voglio ringraziare i sin­daci – ha det­to il pres­i­dente Tomei – dei Comu­ni soci per aver­mi con­fer­ma­to, per la quar­ta vol­ta, alla gui­da di ques­ta azien­da che è strate­gi­ca per lo svilup­po del nos­tro ter­ri­to­rio. Sono par­ti­co­lar­mente con­tento che il voto sia sta­to unanime per­ché indi­ca con­di­vi­sione nelle scelte e nelle strate­gie messe in atto da Ags. Come pres­i­dente con­tin­uerò a svilup­pare un rap­por­to diret­to con i sin­daci per capirne le esi­gen­ze e con­di­videre attiv­ità e obi­et­tivi di Ags”.

Il nuo­vo Cda, invece, è com­pos­to da Luca Simone Dal Prete di pro­fes­sione architet­to, dall’imprenditore Fran­co Munari, da Pia Joanne Han­cock, architet­to, e da Stel­la Peretti, architet­to.

L’obiettivo che ci siamo posti come Cda – ha spie­ga­to il pres­i­dente Tomei – è quel­lo di svilup­pare l’azienda in maniera inno­v­a­ti­va e di miglio­rare costan­te­mente il servizio offer­to da AGS, met­ten­do al cen­tro delle nos­tre attiv­ità i nos­tri cli­en­ti. In questi tre anni, quin­di, lavor­ere­mo per offrire servizi di migliore acces­si­bil­ità alle per­sone, miglio­ran­do il nos­tro sito e sfrut­tan­do le nuove tec­nolo­gie per incre­mentare i servizi. La nos­tra azien­da ha volon­tà di crescere, per questo sti­amo dan­do un forte impul­so di inno­vazione, sia all’interno coin­vol­gen­do tut­ti i nos­tri dipen­den­ti, che all’esterno. Lo scopo è, ovvi­a­mente, quel­lo di garan­tire servizi migliori ai pri­vati e risposte rapi­de e adeguate ai nos­tri soci isti­tuzion­ali e ai Comuni”.

Un capi­to­lo par­ti­co­lare meri­ta l’innovazione e la ricer­ca che diven­ter­an­no capisal­di dell’attività di Ags: “Con­tin­uer­e­mo a svilup­pare i rap­por­ti con l’Università e con i prog­et­ti di ricer­ca più inno­v­a­tivi a liv­el­lo europeo. Man­ter­re­mo un’attenzione costante a favore del­la tutela del lago di Gar­da e del suo ter­ri­to­rio: attra­ver­so un mon­i­tor­ag­gio cap­il­lare vogliamo conoscere e pro­teggere in maniera sem­pre più appro­fon­di­ta il Gar­da. Per far­lo uti­lizzer­e­mo tec­nolo­gie all’avanguardia a tut­ti i liv­el­li, in modo che Ags sia il più effi­ciente e più sosteni­bile pos­si­bile, in gra­do di svilup­pare al mas­si­mo le risorse e le capac­ità interne. Allo stes­so tem­po, abbi­amo pre­vis­to un piano di inter­ven­ti speci­fi­co per i Comu­ni e il ter­ri­to­rio dell’entroterra garde­sano che han­no carat­ter­is­tiche ed esi­gen­ze pecu­liari. Non a caso, solo per il 2016, il nos­tro piano di inves­ti­men­ti per l’entroterra prevede inter­ven­ti per 1 mil­ione di euro”.