Lazise in festa per il patrono San Martino

04/11/2015 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Fes­ta del patrono San Mar­ti­no nel fine set­ti­mana. La fes­ta litur­gi­ca del patrono di Lazise è comunque inseri­ta nel cal­en­dario nel­la gior­na­ta dell’ 11 novem­bre, ricor­ren­za del san­to vesco­vo di Tours. I fes­teggia­men­ti pro­mossi dal­la Asso­ci­azione San Mar­ti­no in Calle in col­lab­o­razione con altre asso­ci­azioni iniziano saba­to 7 novem­bre alle 10,00 in piaz­za Vit­to­rio Emanuele. Alcune ban­car­elle sono poi dis­lo­cate fra il por­to vec­chio ed il lun­go­la­go Marconi.

I fes­teggia­men­ti del patrono con­tin­u­ano poi nel­la gior­na­ta di domeni­ca 8 novem­bre dalle 10,00 fino alle 22,00 con la pos­si­bil­ità di degustare fogas­sa sul­la graedela, vin brulè, castagne, il miti­co mine­strone e tante altre pre­li­batezze del­la cuci­na locale e tradizionale.

La San Mar­ti­no in Calle è una asso­ci­azione in forte svilup­po nel grande mon­do del volon­tari­a­to lacisiense. Ha già effet­tua­to, fino ad oggi, oltre 900 viag­gi per il trasporto degli anziani e bisog­nosi ai noso­co­mi del­la zona per vis­ite mediche, cure, ter­apie. Gra­zie alla con­ven­zione con il comune di Lazise si occu­pa anche del sosteg­no ai con l’u­ti­liz­zo di due mezzi di pro­pri­età comu­nale.” Ha a dis­po­sizione inoltre due mezzi di sua pro­pri­età che sono sta­ti acquis­ta­ti di recente gra­zie al con­trib­u­to del Ban­co Popo­lare e di un pri­va­to — sot­to­lin­ea la pres­i­dente Maria Fiorel­la Azza­li — e ben sette autisti volon­tari. Quat­tro per la zona di Colà e Pacen­go e tre per Lazise. Com­pi­ono un lavoro impor­tante e molto del­i­ca­to. A loro va il nos­tro pieno plau­so. Con­sid­e­ri­amo che ogni giorno, medi­a­mente — con­clude Azza­li — com­pi­ono 4 viag­gi e mez­zo, con saba­to e domeni­ca esclusi.”

Recen­te­mente la asso­ci­azione ha acquis­ta­to un soll­e­va­tore per ammalati che andrà a sop­perire alle varie esi­gen­ze san­i­tarie di chi ha in famiglia un mala­to o ter­mi­nale o grave.

Tut­to questo è pos­si­bile gra­zie alla gen­erosità di pri­vati, enti, bene­fat­tori — dichiara anco­ra Azza­li — che han­no capi­to il val­ore e l’im­por­tan­za dei servizi che il nos­tro sodal­izio com­pie sul ter­ri­to­rio ogni giorno. Anche la fes­ta di San mar­ti­no con­tribuirà alla rac­col­ta di fon­di per il sosteg­no delle nos­tre attività.”

Ser­gio Bazerla

Parole chiave: