Le Bici matte e il presepio dal profano alla Natività

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
r.d.

E’ un nel sol­co del­la tradizione quel­lo allesti­to dal grup­po Ami­ci di San Toma­so di Lona­to (per inten­der­ci quel­lo conosci­u­to da tut­ti come le «Bici mat­te»), che sarà inau­gu­ra­to oggi alle 20. Quest’anno i vis­i­ta­tori arriver­an­no diret­ta­mente al cen­tro del­la Nativ­ità attra­ver­so la grot­ta che la ospi­ta. «In questo modo — spie­ga Luciano Rober­ti -, abbi­amo volu­to coin­vol­gere mag­gior­mente la gente che da tan­ti anni, in occa­sione del , fa tap­pa nel nos­tro bor­go, per­chè come dice­va don Gior­gio, non sem­pre bisogna andare lon­tano per vedere belle cose». Domani alle 21, davan­ti alla chiesa di San Toma­so, che con­fi­na col capan­none che ospi­ta l’allestimento, si ter­rà un con­cer­to con alcu­ni com­po­nen­ti del­la ban­da cit­tad­i­na. All’interno sarà inoltre allesti­ta una mostra di dis­eg­ni inti­to­la­ta «Il mio Natale», orga­niz­za­ta dai ragazzi del cat­e­chis­mo. Per tut­ti, ovvi­a­mente, panet­tone e vin brulè.

Parole chiave: