«Spezie dal mondo, erbe del Garda» è il titolo della mostra aperta a Riva, visibile sino a fine ottobre. Due le sedi: il museo civico della rocca e il villino Campi.

Le erbe aromatiche al centro della mostra

21/03/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Riva del Garda

«Spezie dal mon­do, erbe del Gar­da» è il tito­lo del­la mostra aper­ta a Riva, vis­i­bile sino a fine otto­bre. Due le sedi: il civi­co del­la roc­ca e il villi­no Campi. Nel­la roc­ca, al «mer­ca­to ori­en­tale», il vis­i­ta­tore potrà met­ter­si sedu­to su un tap­peto, las­cian­dosi tentare dai pro­fu­mi e dai col­ori di peper­on­ci­no, zen­ze­ro, zaf­fer­a­no, can­nel­la, vaniglia. La sto­ria nel mon­do anti­co si per­corre a bor­do di una «nave delle spezie» o seguen­do antiche carovane. Poi si pas­sa a cose più abit­u­ali: sedano, cipol­la, prezze­mo­lo, basil­i­co, aglio e finoc­chio. Si riv­ivran­no antiche tradizioni, con le streghe, il medico del­la peste e la maschera con­tro la morte. Viene ricostru­ito anche l’in­ter­no di un negozio di aro­mi del ‘500, muni­to di bilance, torchi, vaset­ti. Al villi­no Campi ci sono invece le erbe del­la zona garde­sana: alloro, cap­pero, erba cipol­li­na, gine­pro, salvia, men­ta, timo, ros­mari­no, l’aglio delle vigne. L’alles­ti­men­to prevede anche un «gio­co dei pro­fu­mi» e le «scat­ole magiche». Dif­fu­sori di oli essen­ziali di alta qual­ità, dis­sem­i­nati nel­la sala, invi­tano ad indov­inare gli odori e a sco­prire le virtù del­l’aro­mat­er­apia. Non mancher­an­no con­feren­ze e dibat­ti­ti. Fino al 7 giug­no (e dal 24 set­tem­bre al 31 otto­bre) saran­no orga­niz­zate per le scuole. Per infor­mazioni, tele­fonare allo 0464556968. Le erbe aro­matiche sono sem­pre state pro­tag­o­niste nel­la sto­ria del­l’al­i­men­tazione, dei viag­gi, dei com­mer­ci, del­la vita familiare.

Parole chiave: