L’11 giugno si terrà la 3ª edizione dell’Air Show, con l’esibizione della pattuglia acrobatica dell’Aeronautica

Le Frecce Tricolori a Peschiera

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

L’Am­min­is­trazione comu­nale di Peschiera d.G. ha il piacere di pre­sentare la Terza Edi­zione del­la man­i­fes­tazione aerea pub­bli­ca “Ali su Peschiera” Air Show 2006, even­to a caden­za bien­nale che prevede l’e­si­bizione tan­to atte­sa ed ama­ta del­la pat­tuglia acro­bat­i­ca nazionale del­la .L’even­to si svolge nel­lo spazio aereo che sovras­ta il gol­fo di Peschiera d. G., la fortez­za sul lago uni­ca per le sue carat­ter­is­tiche architet­toniche, storiche, geogra­fiche, cul­tur­ali ed ambi­en­tali da farne cit­tà tur­is­ti­ca e d’arte.L’area des­ti­na­ta al pub­bli­co (“dis­play line”) è pos­ta sul­la bel­lis­si­ma passeg­gia­ta lun­go­la­go com­pre­sa tra i Por­tic­ci­oli Cap­puc­ci­ni — Bergami­ni e For­naci, per cir­ca tre chilometri di trat­to pedonale fronte lago, intera­mente ris­er­va­to agli spet­ta­tori. L’even­to, gra­tu­ito ed aper­to a tut­ti, ha richiam­a­to 50.000 per­sone nel 2002 ed 80.000 nel 2004.Si prevede, quin­di, per il prossi­mo 11 giug­no, una gior­na­ta eccezionale per la cit­tà, in quan­to nessun’altra inizia­ti­va è in gra­do di radunare una fol­la così maestosa in un sin­go­lo pomerig­gio. Il Team Tec­ni­co Oper­a­ti­vo è com­pos­to dal­l’Of­fi­cial Club n. 63 Frec­ce Tri­col­ori, dal­l’Ae­ro­Club Bres­cia e dal­l’As­so­ci­azione Arma Aero­nau­ti­ca Peschiera.Direttore del­la man­i­fes­tazione sarà Ser­gio Baz­zani (Pilota civile, Con­troller Aero Club d’I­talia), super­vi­sore oper­a­ti­vo sarà il Gen. Mas­si­mo Mon­ta­nari (Pilota Mil­itare con 15 anni di attiv­ità nelle Frec­ce Tri­col­ori oltre a cariche di pres­ti­gio in cam­po aero­nau­ti­co) e coor­di­na­tore oper­a­ti­vo sarà Gior­gio Aloisi (15 anni quale fotografo in volo delle Frec­ce Tri­col­ori, attual­mente Pres­i­dente del Club Frec­ce Tri­col­ori del Garda).Il Coor­di­na­tore Mil­itare sarà il Cap. Alan Mar­ti­ni (Uffi­ciale Pilota — Aero­nau­ti­ca Mil­itare 6° Stor­mo di Ghe­di). Respon­s­abile d’Ae­ro­club sarà Vin­cen­zo Francesca Pres­i­dente Aero­club di Bres­cia (ex Sottuf­fi­ciale del 6° Stor­mo), coa­d­i­u­tori tec­ni­ci saran­no Ste­fano Bor­garel­li ed Ivo Bertagna.Il suc­ces­so del­l’Air Show di Peschiera del Gar­da è dovu­to al pro­gram­ma aereo asso­lu­ta­mente sin­go­lare, che prevede la pre­sen­za di mastodon­ti­ci veliv­oli da trasporto civile, che si esi­bis­cono in volo radente sul­l’ac­qua ed il volo di veliv­oli super­son­i­ci, dotati di poten­tis­si­mi motori con post-bruciatore.Ed anco­ra, le acrobazie di biplani da gara, tur­boel­i­ca acro­bati­ci, solisti o in team, che eseguono ogni manovra fisi­ca­mente eseguibile nelle 3 dimen­sioni aeree, i filan­ti jet exec­u­tive del mon­do busi­ness e ver­sa­tili eli­cot­teri ultra­leg­geri, che dan­no sag­gio di ele­gan­za e maneggevolezza.Previste anche sim­u­lazioni anti­ncen­dio dei veliv­oli del­la ed i sal­vatag­gi in mare degli eli­cot­teri di soc­cor­so, a dimostrazione del­la mod­er­na tec­nolo­gia aero­nau­ti­ca al servizio del­la società.La grande attrazione saran­no le Frec­ce Tri­col­ori, la leggen­daria pat­tuglia acro­bat­i­ca del­l’Aero­nau­ti­ca Mil­itare, che pro­por­ran­no 25 minu­ti di alta scuo­la mon­di­ale di acrobazia aerea.Peschiera del Gar­da, gra­zie a ques­ta man­i­fes­tazione aerea, è entra­ta nel­l’olimpo delle cit­ta­dine con even­ti tur­is­ti­ci ad ele­va­ta caratu­ra e vis­i­bil­ità. Sono rare le local­ità ital­iane con appun­ta­men­ti in gra­do di rac­cogliere ben 100.000 per­sone in una sola gior­na­ta. La sod­dis­fazione è ancor più grande se, in ter­mi­ni medi­ati­ci, si pen­sa al notev­ole ritorno d’im­mag­ine di cui ben­e­fi­ciano Peschiera e tut­to il . Va infat­ti sot­to­lin­eato che, le Frec­ce Tri­col­ori nel­lo speci­fi­co, ogni anno dan­no vita in Italia ad un ristret­to cal­en­dario di poco meno di 15 esi­bizioni, fra l’al­tro real­iz­zate in una selezion­atis­si­ma rosa di local­ità ospitanti.Peschiera del Gar­da può quin­di van­tar­si di aver con­fer­ma­to il pro­prio nome nel pres­ti­gioso cal­en­dario min­is­te­ri­ale, ris­er­va­to soli­ta­mente a selezion­ate local­ità tur­is­tiche ital­iane di riconosci­u­to prestigio.

Parole chiave: